Poteri di due: l'energia creativa e curativa di una coppia

Salute E Medicina Video: Meditazione guidata Louise Hay completa - 35 minuti al giorno per cambiare vita (Aprile 2019).

Anonim

Una mattina d'autunno, nel 2005, lasciai i miei figli all'asilo e immediatamente scoppiai in lacrime.

Spingendo un passeggino doppio vuoto in alcune case per evitare le altre mamme in età prescolare, composi il numero del mio mentore (e della mia vita) e mio caro amico, Mike Leach.

Sono rimasto lì, sul marciapiede, mentre mi parlava di questo attacco di panico come ne aveva avuti tanti altri.

Mike era nel mezzo del libro "Lincoln's Melancholy: come la depressione sfidava un presidente e alimentava la sua grandezza" di Joshua Wolf Shenk. Mi raccontò tutto su come Lincoln fosse in un momento della sua vita, e su quanto dipendesse dall'umorismo, dagli amici e uno scopo per incanalare la sua in una causa più grande.

Ricorderò sempre quella conversazione, perché a quel punto ero completamente privo di speranza, appena uscito dall'ospedale e mi chiedevo se avrei mai riavuto il mio appetito, o se quel nodo orribile nello stomaco fosse qui per sempre. Le parole di Mike - e la descrizione del viaggio di Lincoln - mi hanno fatto sentire meno patetico per lo scioglimento di due case lontano dall'asilo.

Alcuni mesi dopo, mentre sedevo nella sala d'attesa della Johns Hopkins Mood Disorder Clinic, presi una copia del diario di depressione e ansia della primavera del 2006 che conteneva un'intervista con Shenk sul suo libro. Erano pochi minuti prima della mia consultazione che mi avrebbero ricoverato di nuovo in ospedale. Ma le parole di Shenk, di nuovo, rimasero con me in quei giorni.

Ho scritto a Shenk a) perché sono uno di quei tipi di stalker che scrive gli autori di libri che mi piacciono e b) volevo che conoscesse molto il suo libro per me - che la sua saggezza mi è apparsa in un momento così critico nel mio recupero. Abbiamo iniziato a corrispondere, e quando ero a New York, ho avuto modo di incontrarlo per un caffè.

Ha appena scritto un altro libro affascinante, "Powers of Two: Finding the Essence of Innovation in Creative Pairs", in cui esplora lo "spazio elettrificato" di una partnership.

Fidati di me, questo è importante per la salute mentale.

Shenk attinge a nuove ricerche scientifiche - tra cui diverse famiglie di psicologia - che mette in discussione l'immensa concentrazione sull'esperienza dell'individuo. È tempo di aggiornare la gerarchia dei bisogni di Maslow e implementare ciò che sappiamo sulla connessione umana, tra cui psicologia sociale, studi relazionali e creatività di gruppo. Inoltre, dobbiamo riconoscere il potere creativo - e aggiungerei il potere curativo - in una coppia.

Shenk spiega come la sinergia di una coppia sia molto maggiore della somma di due parti. Ha studiato le coppie creative che lo hanno incuriosito: i Beatle di John Lennon e Paul McCartney; Steve Jobs e Steve Wozniak, che ha creato Apple Computer; Marie e Pierre Curie, che scoprirono la radioattività; i leader dei diritti civili Ralph David Abernathy e Martin Luther King; comici Larry David e Jerry Seinfeld. Lui scrive:

La coppia è l'unità creativa primaria. Nel suo studio di circoli creativi che vanno dagli impressionisti francesi ai fondatori della psicoanalisi, il sociologo Michael Farrell scoprì che i gruppi creavano un senso di comunità, scopo e pubblico ma che il lavoro veramente importante finiva per accadere in coppia, come con Claude Monet e Pierre Auguste Renoir, e Sigmund Freud e Wilhelm Fliess.

Come la sua ricerca su Lincoln, Shenk ha avuto un interesse personale con questo argomento. "Volevo capire la qualità della connessione la cui presenza rappresentava i momenti migliori della mia vita", scrive, "e la cui assenza è stata destinata al peggio". Ha sperimentato questo tipo di chimica con Eamon Dolan, editore di "Lincoln's Melancholy".

Questo mi ha fatto pensare alle partnership creative che ho avuto nel corso della mia vita e al loro ruolo nella mia salute mentale. Quell'elettricità si accese nel processo di creazione di qualcosa di significativo con un partner che serviva come antidepressivo naturale e produceva gioia e soddisfazione in vari momenti della mia vita.

C'era una meravigliosa sinergia tra Mike Leach e me stesso quando compilammo un libro che divenne un bestseller nazionale, "Mi piace essere cattolico: tradizioni, rituali e storie preziosi". Ho bei ricordi di prendere il treno fino al Connecticut con lettere in mano da Martin Sheen e Yogi Berra sul perché a loro piace essere cattolici. Ci sedevamo al tavolo della sua cucina per organizzare i capitoli, e sembrava che stessimo creando tempo - vento, alleggerimento, pioggia, sole - dall'energia collettiva di due menti. La nostra collaborazione creativa è stata così potente che ha cominciato a filtrare nelle altre parti della nostra vita. Abbiamo tenuto insieme alcuni discorsi, e in uno, Mike ha annunciato alla folla che mi aveva adottato come figlia da quando mio padre è morto anni prima.

Ho pianto. Anche lui. Così hanno fatto tutti.

È diventato il mio maestro di scrittura e vita, mio ​​caro amico e padre adottivo, la persona che mi infastidisce per consigli su tutto, dalla struttura della frase alle domande sul. In effetti, non posso mettere insieme tre parole senza sentire la sua voce nella mia mente, istruendomi su come renderla più nitida e pulita. E non posso prendere decisioni importanti nella mia vita senza sapere cosa farebbe.

Shenk spiega che, a differenza di un gruppo o anche di un trio, non si può sfuggire al duro lavoro di una coppia.

Forse è per questo che i gruppi di supporto in dodici fasi sostengono la relazione dello sponsor, un modo di essere ritenuti responsabili della tua sobrietà e delle decisioni che possono smantellare la tua ripresa. E forse è per questo che persone come Madre Teresa e Thomas Merton hanno consiglieri spirituali che potrebbero guidarli nei loro ministeri. Nel gruppo di supporto alla depressione originale che ho moderato, Group Beyond Blue, su Beliefnet.com, ho suggerito che le persone si unissero e ottenessero amici o partner di preghiera. In questo modo, qualcuno potrebbe sapere se diventano suicidi o ha iniziato a scomparire.

Una collaborazione creativa - con un collega, un amico, un coniuge o un mentore - ti costringe ad evolversi in modi inaspettati. "Due persone possono fare cose insieme che sono migliori, più audaci e più durature di quelle che fanno da sole", afferma Shenk. Lo confronta con i giocattoli del vecchio ragazzo, dove si tira un lungo pezzo di plastica seghettato attraverso il coraggio di una macchina, e fa andare la macchina.

Leggendo di come tante cose di cui ci preoccupiamo in questo mondo - arte, cibo, tecnologia, letteratura, finanza, musica, commedia - hanno una coppia dinamica al centro della storia, penso che Shenk abbia ragione riguardo al potere di Due. Non solo ai fini della creazione, ma anche della protezione della salute, per garantire la e fornire.

Poteri di due: l'energia creativa e curativa di una coppia
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti