Basta tenere il naso sopra la linea di galleggiamento

Salute E Medicina Video: Party Makeup Tutorial | New Year’s Eve (Novembre 2018).

Anonim

Quando ero un bambino piccolo, avevo una paura mortale dell'acqua. I miei genitori erano preoccupati che mi stavo perdendo troppo quando un bambino cresceva nel sud della California e voleva aiutarmi a superare quella gobba. Mi hanno iscritto a corsi di nuoto presso la nostra YMCA locale. Ho frequentato le lezioni perché dovevo, ma l'ho odiato, temevo di andare e mi sono spaventato per tutto il tempo. Mi sedetti sul bordo della piscina, entrando solo quando dovevo o ero diretto dall'insegnante. Un giorno, un altro ragazzo, pensando che fosse divertente, mi spinse in piscina. Ho faticato, ho borbottato, e ho pensato che stavo per morire. Mentre affondavo sul fondo della piscina, l'insegnante saltò dentro e mi tirò fuori.

Questo è stato per me. Non più lezioni di nuoto. In retrospettiva, so che questo è stato difficile da capire per il mio amato papà perché era un nuotatore naturale. Poteva tuffarsi come un delfino, anche se era un uomo anziano. Spesso raccontava di come imparava a nuotare mentre veniva gettato in un lago da suo padre. Apparentemente, è così che l'hanno fatto in Texas nel secolo scorso. Dal mio punto di vista, la mia giovane mente non poteva comprendere un padre che farebbe una cosa del genere. Mio padre era di natura più gentile di suo padre e aveva sempre dei teneri sentimenti per la sua figlia più piccola, io.

Pochi anni dopo, ho contratto la febbre reumatica dopo una serie di gravi infezioni da streptococco e sono dovuto andare a letto per un anno. Ricordo il giorno in cui i miei genitori me ne hanno parlato. Avevo undici anni all'epoca. Mia madre ha finito per fare tutto il discorso perché mio padre poteva solo piangere e tenere le mie mani. Mi ha spaventato vederli così preoccupati. Mi sentivo come se fossi stato gettato di nuovo nella parte più profonda della piscina. Non potevo respirare. Sapevo che sarei stato diverso da quel momento in poi. Mi chiedevo perché ero stato scelto per questo. Quell'anno era pieno di prednisone, , poltrone e isolamento. Sono stato benedetto con un insegnante che è venuto a casa nostra, con gli amici e con tanto supporto da parte della gente della nostra chiesa. Il tempismo è tutto, e in quel particolare momento, non potevano combattere l'infezione come possono oggi. Quando tornai a scuola un anno dopo, mi sentii come la strana ragazza fuori. La mia fiducia era stata ferocemente scossa e, sì, per quanto fosse difficile da credere, non mi piaceva essere discusso, sottolineato e fatto sentire diverso. Credo, tuttavia, durante quegli anni formativi della mia vita con tutte le sue sfide, ho imparato molto sulla vita e sull'importanza della fiducia. Adoravo guardare I Love Lucy, specialmente durante quella confessione. Quella rossa pazza mi ha insegnato l'importanza delle . Era così bello ridere di una torta alla crema in faccia o un falso naso che prendeva fuoco.

Alla fine ho imparato a nuotare da adulto. Vivevamo in un appartamento, io e mio marito, con una piscina fuori dalla porta. Avevo sempre paura di cadere, quindi mi ha insegnato a nuotare. All'inizio dei miei vent'anni, finalmente ho imparato la gioia di lasciare che l'acqua calda ti stringesse nel suo abbraccio e imparasse a galleggiare. Se solo avessi saputo quando ero bambino, basta un respiro profondo e un totale relax, oltre alla fiducia nelle leggi della natura. La lotta fa solo peggiorare e fa diventare l'acqua il tuo nemico quando tutto ciò che realmente vuole è supportarti.

È possibile che la vita sia progettata come l'acqua? È forse vivace? Spesso siamo così presi dal dolore, dalla sofferenza e dai nostri problemi che dimentichiamo che la vita vuole davvero che galleggiamo. Di tanto in tanto ricevo risposte su questo blog e su Facebook da individui che sono convinti di avere un dolore maggiore di altri, me incluso. Dopotutto, sono in grado di scrivere questo blog ogni settimana, come posso essere "cattivo"? A volte sono irritati da un approccio positivo e allegro alla vita e si sentono molto più "a casa" nella loro . Guadagnano una sorta di macabra soddisfazione dall'essere il peggiore di tutti. Conosco e capisco completamente questa sensazione. Ho anche amici che diventano maniacali su un benda. A volte le persone non riescono a chiudere la bocca, come se il lamento facesse andare via tutto. Certamente farà sì che coloro che devono ascoltarlo troppo spesso se ne vadano. Questa battaglia di così tanti milioni di noi non è una gara bizzarra. Non ci sono ricompense per coloro che annegano nei loro stessi succhi di auto-deprecazione. L'elenco di agonie, perdite e insulti può essere lungo quanto un log scritto sulla carta igienica, ma non ha ancora importanza. La vita deve essere superata e non solo sopportata, ma deliziata. Oh, lo so che è difficile, non è vero? Provo grande ispirazione da milioni di persone che hanno sofferto, ma continuano a scrivere, a dipingere con le dita dei piedi o con i loro denti. Prendiamo, per esempio, quella straordinaria giovane donna, Bethany Hamilton, il cui braccio è stato preso da uno squalo e poi è diventato un surfista di fama mondiale. Non dimentichiamo i veterani militari giovani o di mezza età che stanno tornando alle loro famiglie, giocando con i loro figli e amando le loro mogli dopo che una parte di loro è stata sacrificata.

Tutto quello che dobbiamo fare è tenere il naso all'insù, fuori dall'acqua del disfattismo e della perdita. Abbiamo bisogno di nutrire le nostre menti con verità e possibilità del nostro potenziale. Sogni e speranze ci aiutano a galleggiare. È anche piuttosto difficile ottenerli se sei annegato.

Basta tenere il naso sopra la linea di galleggiamento
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti