Un anno dopo, sono tornato al Boston Marathon Finish Line

Salute E Medicina Video: Boston si riprende la sua maratona a un anno dalle bombe (Novembre 2018).

Anonim

Ho aspettato questo momento dalle 4:48 del pomeriggio del 15 aprile 2013, il momento in cui due poliziotti mi hanno tirato fuori dal campo al miglio 25 della maratona di Boston perché due bombe erano esplose vicino al traguardo. Non sono stato ferito né ero vicino all'attuale posizione dell'attacco terroristico. Sono uno dei fortunati.

Ora che è qui e sono al traguardo su Boylston Street con tutti i fan della maratona con caffeina e leggermente ubriaco, sono così felice che fa male. La mia anima è piena di aria frizzante, lacci delle scarpe e ispirazione assoluta.

La maratona di Boston rappresenta così tante cose incredibili per così tante persone diverse. La gara dello scorso anno è stata una giornata che avevo sognato per tutta la mia vita. Lascia che ti dica perché sono cresciuto a Lexington, Massachusetts, una meravigliosa città a nord-ovest di Boston. Mio padre, che ha lasciato il cancro del colon-retto quando avevo 14 anni, ha corso la maratona di Boston nel 1984. Era sempre stato un obiettivo della mia vita seguire le sue orme, letteralmente. Forse fare jogging nel percorso di mio padre mi avrebbe avvicinato a lui in qualche modo. Sono passati 26, 2 anni (strano) da quando il cancro lo ha rubato da questo mondo. Per sperimentare una simile gioia, dolore, sudore, folla e colline a crepacuore che sentiva mentre correva, è davvero una benedizione. Sono stato il capitano del team di Grassroot Soccer Boston Marathon, che aveva cinque corridori dedicati che rappresentavano la nostra missione quel giorno. Infine, e soprattutto, è stato il primo anniversario del mio secondo e più estenuante trapianto di cellule staminali allogeniche che ha schiacciato il mio canzer in remissione. Heavy sh * t, eh? Questa razza ha legato così tante emozioni emotive in un arco felice traboccante di arcobaleni e fiori, abbracci e buon karma.

Poi le bombe sono esplose. Questo giorno meraviglioso si è trasformato in una orribile espressione di odio verso atleti innocenti e la grande comunità di Boston.

Questo è il motivo per cui sono così impressionato dai 36.000 atleti che corrono come un promemoria delle probabilità che questa città supererà. Corrono per conto di coloro che non possono, o che non hanno mai avuto l'opportunità. Corrono per il mondo che condivide lo spirito e l'amicizia di Boston.

Mi sono allenato di nuovo a correre quest'anno fino a quando mi sono fatto male e ho dovuto rimandare il pettorale fino al 2015. Ecco perché sono così felice di essere incluso nella squadra di trasmissione della maratona di Boston della Universal Sports Network come corrispondente ufficiale dei social media. Farò il tifo, il ridere, il pianto e il tweet dal vivo tutto il giorno, e potrai seguire il mio sguardo interno a @EthanZohn @UniversalSports #BostonMarathon #RUNasONE.

Non sono sicuro che tutti comprendano l'importanza di questa situazione. Le 26, 2 miglia di competizione porteranno a compimento le speranze e i sogni di tanti corridori in tutto il mondo. La maratona di Boston è la più antica maratona annuale contestata ed è attiva dal 1897; ha raccolto più di $ 140 milioni per beneficenza dal 1989, e spesso più di 1 milione di fan si allineano per strada tifando per i corridori. Uno dei più grandi raduni al mondo di talenti da corsa lascerà un'eredità duratura in tutto il mondo. Questa è una delle più grandi esibizioni di atletismo, orgoglio, nazionalismo, emozione, creatività, capacità di recupero e competizione che il nostro pianeta vedrà mai.

C'è un proverbio africano che afferma: Se vuoi andare veloce, vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme.

Per gli atleti stessi, la corsa è una filosofia di vita, che unisce le qualità del corpo, della volontà e della mente. Spetta a ciascun individuo decidere cosa significa per loro questa razza, ma i valori fondamentali della comunità, dell'amicizia e della forza dello spirito umano dovrebbero avere lo stesso significato per ogni atleta che spera di realizzare le proprie ambizioni e costruire un mondo migliore. E spero che sia un mondo pieno di pace. Riposa in pace Krystle, Martin, Lingzi e Sean.

Un anno dopo, sono tornato al Boston Marathon Finish Line
Categoria Di Problemi Medici: Malattie