Latteria a basso contenuto di grassi collegato al rischio di ictus inferiore

Salute E Medicina Video: LA MOZZARELLA (Dicembre 2018).

Anonim

Le probabilità di un attacco erano leggermente inferiori rispetto a quelle che mangiavano cibi più grassi, secondo uno studio.

In quello che dicono i ricercatori è il più grande studio sul problema fino ad oggi, gli adulti che hanno consumato quantità maggiori di latticini a basso contenuto di grassi hanno avuto anche un rischio a lungo termine di un po 'più basso.

Lo studio ha coinvolto circa 75.000 adulti svedesi che sono stati monitorati per una media di 10 anni dopo aver completato un questionario dietetico.

Coloro che consumavano versioni a basso contenuto di grassi di prodotti come latte, yogurt o formaggio avevano un rischio di ictus inferiore del 12 per cento rispetto a quelli la cui dieta includeva in genere versioni ad alto contenuto di grassi di questi prodotti lattiero-caseari.

"Penso che questa scoperta abbia certamente senso", ha detto Lona Sandon, dietista e assistente professore di nutrizione clinica presso l'Università del Texas Southwestern Medical Center di Dallas. "Quando hai più latticini ad alto contenuto di grassi hai più, che sappiamo essere uno dei tipi di grassi che possono influenzare . E mangiare grassi saturi porta ad intasare le arterie nel cuore e il cervello, quindi è più probabile che i coaguli si staccino e causino qualcosa come un ictus ischemico. "

Tuttavia, "quando si guarda al rischio di ictus, si vorrebbe davvero guardare l'intero schema dietetico di un individuo", ha detto Sandon, che non è stato coinvolto nella nuova ricerca. "Ma è certamente plausibile che il caseificio intero si rialzi del rischio che c'è là fuori".

Un gruppo di ricerca guidato da Susanna Larsson, della divisione di epidemiologia nutrizionale presso l'Istituto nazionale di medicina ambientale presso il Karolinska Institute di Stoccolma, ha riferito i risultati il ​​19 aprile nella rivista Stroke .

Gli autori dello studio hanno notato che negli Stati Uniti, circa un terzo di tutti gli uomini e le donne adulti di età superiore ai 18 anni hanno, che descrivono come un "fattore di rischio controllabile maggiore" per l'ictus. Tuttavia, hanno aggiunto, solo circa la metà degli americani colpiti ha la pressione sanguigna sotto controllo.

Con questo in mente, gli esperti hanno a lungo reclamizzato i benefici degli approcci dietetici per fermare l'ipertensione (dieta DASH), con l'accento sul consumo di latticini a basso contenuto di grassi.

Nel 1997, il team svedese ha somministrato sondaggi sugli alimenti a quasi 75.000 uomini e donne di età compresa tra 45 e 83, nessuno dei quali aveva una precedente storia di malattie cardiache o di cancro.

Da quel momento in poi, l'incidenza dell'ictus tra i partecipanti allo studio è stata monitorata tramite i dati raccolti dallo Swedish Discharge Registry.

Nel corso di circa un decennio, si sono verificati circa 4.100 colpi, gli autori hanno notato. Le persone che si attaccavano ai latticini a basso contenuto di grassi sembravano avere un rischio leggermente inferiore per l'ictus. Lo studio è stato solo in grado di trovare un'associazione tra mangiare latticini a basso contenuto di grassi e quote ridotte per ictus; non potrebbe provare causa-effetto.

I ricercatori svedesi hanno chiesto ulteriori studi di ampio respiro per esaminare l'associazione apparente, mentre allo stesso tempo suggeriscono che, se si tiene conto di ulteriori controlli, la scoperta potrebbe avere ampie implicazioni per la salute pubblica.

Il team di Larsson ha sottolineato che quando si parla di consumo di latticini, la tipica dieta nordamericana rispecchia fedelmente quella degli europei del nord, quindi un'istantanea delle diete svedesi e il rischio di ictus potrebbero essere rilevanti per una popolazione statunitense.

"La linea di fondo è che se stai consumando più grassi nella tua giornata - non importa da dove proviene - aumenterà il rischio di aterosclerosi [indurimento delle arterie], e quindi il rischio di ictus", ha detto Sandon . "Ed ecco cosa c'è dietro le linee guida dietetiche dell'USDA per gli americani, che consiglia di ottenere tre porzioni di latticini al giorno, al fine di ottenere abbastanza calcio e potassio, ma allo stesso tempo assicurandosi che quelle porzioni siano a basso contenuto di grassi".

Lo studio di Larsson è stato finanziato dal Consiglio svedese per la vita lavorativa e la ricerca sociale e il Consiglio svedese per la ricerca.

Latteria a basso contenuto di grassi collegato al rischio di ictus inferiore
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti