Menopausa improvvisa e lotta da regolare

Salute E Medicina Video: Menopausa I Rimedi Naturali Per Alleviare Fastidi E Vampate (Aprile 2019).

Anonim

Se un intervento chirurgico, una procedura o una chemioterapia ti ha lanciato nella menopausa precoce, come gestisci i sintomi fisici e le sfide emotive, oltre alla tua condizione preesistente?

Unisciti a noi mentre i nostri ospiti esperti discutono le cause comuni della menopausa improvvisa e forniscono indicazioni su come affrontare le uniche problematiche emotive e fisiche coinvolte. Imparerai a conoscere lo stress relazionale e la depressione, che sono spesso causati da un'inaspettata perdita di fertilità e da come comunicare con il tuo partner al riguardo. Inoltre, i nostri ospiti forniranno una panoramica dei sintomi della menopausa, come vampate di calore e aumento di peso, e opzioni di trattamento, dalla terapia ormonale sostitutiva (HRT) alle alternative da banco.

Come sempre, i nostri ospiti esperti rispondono alle domande del pubblico

Annunciatore:

Benvenuti in questo webcast di HealthTalk. Prima di iniziare, ti ricordiamo che le opinioni espresse su questo webcast sono esclusivamente le opinioni dei nostri ospiti. Non sono necessariamente le opinioni di HealthTalk, dei nostri sponsor o di qualsiasi organizzazione esterna. E, come sempre, si prega di consultare il proprio medico per la consulenza medica più appropriata per voi.

Ora ecco il tuo ospite, Heather Stark.

Heather Stark:

Una donna che ha a che fare con la menopausa improvvisa affronta una doppia minaccia. Sta combattendo non solo un grave incidente ormonale, ma di solito una malattia sottostante. Ora, mentre può essere un momento spaventoso e difficile, ci sono modi per alleviare i sintomi e promuovere una salute migliore.

Ciao e benvenuto nel nostro webcast HealthTalk, Menopausa improvvisa e Lotta da regolare. Sono il tuo ospite, Heather Stark.

Oggi ci uniamo a noi la dottoressa Michelle P. Warren, fondatrice e direttrice medica del Centro per la menopausa, i disturbi ormonali e la salute delle donne a New York. Ora, oltre ad essere stata nominata due volte miglior dottore dalla rivista New York, e una volta miglior dottore in America, il dott. Warren tiene lezioni, insegna e conduce studi clinici e ricerche mediche.

Benvenuto, dottor Warren.

Dr. Michelle P. Warren:

Grazie.

Erica:

Anche con noi c'è Leah deRoulet, un'assistente sociale medico con lo Swedish Cancer Institute di Seattle. Leah fornisce consulenza individuale e familiare a pazienti e famiglie coinvolti nella cura del cancro. Ha ricevuto il premio 2007 per la qualità della vita all'American Cancer Society Lane Adams, un prestigioso riconoscimento nazionale che premia i fornitori di servizi di cura del cancro.

Benvenuto, Leah.

La signora Leah deRoulet:

Grazie.

Erica:

Dr. Warren, iniziamo con te. Qual è la menopausa improvvisa, e in che cosa differisce da ciò che pensiamo essere la menopausa naturale?

Dr. Warren:

Bisogna ricordare che la menopausa naturale richiede da due a cinque anni per arrivare, e la menopausa improvvisa è quando accade in molto meno tempo, di solito durante la notte, o può essere inferiore a sei mesi o un anno. Quello che succede invece di ottenere malumori e vampate di calore e sudorazioni notturne in successione, si finisce per ottenere tutti i sintomi in una volta. Puoi anche ottenere la depressione e, in alcuni casi, se l'utero è ancora lì, puoi ottenere un'emorragia irregolare. Quindi può causare terribili sofferenze, ei sintomi, in particolare le vampate di calore, sono in genere molto peggiori di quando la menopausa si verifica normalmente e gradualmente.

Erica:

Leah, quali sono i sintomi della menopausa improvvisa? Sono diversi dai soliti sintomi [della menopausa naturale o graduale]?

Signora deRoulet:

Non penso necessariamente che siano diversi, ma sono accelerati. Come ha detto il Dr. Warren, in una normale menopausa possono volerci anni. In realtà, possiamo iniziare la menopausa e avere ancora periodi. È solo fino a quando i nostri periodi non cessano di pensare: "Oh, sono probabilmente in menopausa". Ma con la menopausa improvvisa, è una cosa istantanea. Loro o rimuovono le ovaie attraverso un intervento chirurgico per una ragione particolare, o sei in chemioterapia, che interrompe anche la produzione dell'ormone ovarico. Quindi, all'improvviso, inizi ad avere i sintomi che non ti aspetteresti di avere fino a quando non sarai molto più grande. Sto parlando in particolare dei malati di cancro tra i trenta ei quaranta che probabilmente non passerebbero di solito in menopausa per altri cinque anni circa.

Erica:

Quando parliamo di questi sintomi usuali, stiamo parlando di cosa? Vampate?

Signora deRoulet:

Vampate di calore, disturbi del sonno, secchezza vaginale possono essere accelerati quando qualcuno ha la menopausa improvvisa. Quindi direi principalmente questo. Quindi ovviamente c'è sempre il pericolo. Nelle donne più giovani è più comune di quanto si pensi, perché in circostanze normali, se non si va in menopausa fino a quando non si è sui 50 anni, si producono ancora alcuni ormoni anche dopo aver smesso di avere periodi.

Erica:

Beh, come diceva mio padre, solo perché c'è la neve sul tetto non significa che non ci sia il fuoco nel camino. Quindi, quando abbiamo a che fare con questi sintomi, stiamo anche parlando di un calo del desiderio sessuale?

Dr. Warren:

Sì, questo è un grosso problema.

Signora deRoulet:

Si. Penso che sia tanto psicologico quanto fisico, perché molto dipende dall'atteggiamento di una donna e dalla storia familiare. Se la madre o la nonna di una donna avevano entrambi una menopausa facile e non sembravano affatto toccarle, è più probabile che non iniziassero a pensare: "Questa è la fine della mia vita così come lo sapevo". C'è anche il dolore associato alla menopausa che, penso, è dovuto al modo in cui pensiamo a noi stessi come donne e quale sia la nostra funzione, i genitori e così via. Quindi penso che in parte sia psicologico, ma non tutto.

Dr. Warren:

Bene sì. E c'è un grosso problema di secchezza vaginale. Se il rapporto diventa improvvisamente doloroso, allora il processo ovviamente porta ad una diminuzione della libido, quindi anche questo è un grosso problema.

Erica:

L'intensità dei sintomi varia a seconda di quanto giovane o vecchia sia la donna quando attraversa la menopausa improvvisa?

Dr. Warren:

Si. Penso che le donne più giovani tendano ad avere sintomi molto più gravi. E, in generale, più giovane sei quando vai in menopausa, più i sintomi tendono ad essere severi e sono molto angoscianti.

Erica:

C'è qualcosa di psicologico, come stavi solo dicendo?

Signora deRoulet:

Probabilmente no.

Dr. Warren:

Si. Siamo arrivati ​​a comprendere di recente che l'incidenza della depressione durante il periodo della menopausa è notevolmente aumentata. È durante quel periodo di turbolenze ormonali quando gli ormoni fluttuano su e giù, quando le ovaie cominciano a bruciare, e quel problema di malumore può essere molto, molto grave nei giovani. E può essere molto doloroso perché sono trattati come se fossero pazzi. Non c'è niente di sbagliato in te. Non è ovvio che siano in menopausa. Nessuno pensa sempre alla menopausa a meno che non abbiano avuto le ovaie o forse, se sono in un ospedale oncologico e vengono curati, possono aspettarselo. Ma quando accade al di fuori di quella situazione, può essere molto grave.

E come ha detto Leah, una volta che si rendono conto che stanno entrando in menopausa e sono giovani, c'è un dolore associato a questo. È come dire a una paziente che ha perso parte della sua vita. È come una morte per alcuni pazienti. È orribile. E quindi penso che i sintomi siano molto più severi quando sei giovane.

Erica:

Hai parlato un po 'della menopausa chirurgica come causa, ma per quanto riguarda il malfunzionamento delle ovaie? Che cosa causa?

Dr. Warren:

Dipende da cosa intendi per malfunzionamento delle ovaie. Quando le donne si avvicinano alla menopausa, possono saltare le ovulazioni. Possono avere quella che noi chiamiamo una fase luteale nella seconda metà del ciclo dopo che l'ovulazione è breve. Può essere associato con infertilità. Dato che abbiamo lavorato sempre di più sulle donne per risolvere i loro problemi di fertilità, ci siamo resi conto che le ovaie non sono del tutto normali in molte donne dopo i 35 anni. Quindi il malfunzionamento si verifica in alcune donne abbastanza presto, e potrebbe essere normale parte del processo. In una certa misura è in qualche modo ereditato. Se tua madre ha avuto una menopausa precoce o ha avuto problemi precoci con problemi legati alla menopausa, è molto più probabile che accada nella figlia.

Erica:

Quindi stiamo dicendo che il malfunzionamento delle ovaie può accadere nella menopausa precoce, ma per quanto riguarda la menopausa improvvisa? O c'è qualche condizione come l'anoressia o qualcosa che potrebbe comportare questo? Chemo forse o radiazioni?

Dr. Warren:

Oh, sì, ovviamente. Leah ha avuto molta esperienza in questo. Certamente la chemioterapia è un grande reato. È tossico per le ovaie. È tossico per tutte le cellule che si dividono. Questo è il punto di dare la chemioterapia. E così hai la morte dei follicoli che crescono lì, e la chemioterapia può causare una menopausa improvvisa. Menopausa chirurgica, ovviamente se si estrapolano le ovaie, quindi non funziona nulla.

Quando hai parlato di anoressia, ho improvvisamente pensato che alcuni dei pazienti che vedo nel mio ufficio entrano perché hanno smesso di avere periodi perché stavano facendo la dieta e hanno perso molto peso. Questa è una situazione diversa. Le ovaie possono spegnersi, ma questo è un problema reversibile. Quando perdi molto peso e i tuoi periodi si fermano, nella condizione chiamata anoressia nervosa, questo è il blocco del cervello [alcune funzioni corporee] e la fertilità si arresta, ma questo è un problema reversibile.

Erica:

Lei ha citato un intervento chirurgico e ho letto che l' è la seconda chirurgia più comunemente eseguita negli Stati Uniti e che le ovaie vengono rimosse durante circa la metà di quelle operazioni. Quindi, ovviamente, alcune di queste operazioni sono rivolte a donne che sono già in postmenopausa, ma suggeriscono che la menopausa improvvisa potrebbe essere abbastanza comune.

Dr. Warren, è vero?

Dr. Warren:

Sì. È vero. In effetti, siamo uno dei paesi che fa più isterectomia e ovariectomia nel mondo. E non è a nostro merito che stiamo facendo così tanto intervento chirurgico. Ma, in effetti, eliminiamo molte ovaie e penso che ci sia un'evoluzione nel capire che forse non dovremmo farlo. Ne stiamo facendo molto meno di quanto abbiamo fatto negli anni '90 e '80.

Le ovaie non producono solo estrogeni e progesterone, che possiamo sostituire dopo che una donna ha le sue ovaie, ma producono anche. E in alcune donne la perdita di testosterone è associata a problemi di libido molto gravi, ed è difficile sostituirlo perché non abbiamo testosterone sul mercato per le donne. Dobbiamo ordinarlo appositamente nelle farmacie di compounding o utilizzare ciò che è sul mercato per gli uomini, il che può essere molto complicato.

Quindi tendiamo a lasciare le ovaie ora, a meno che non ci sia un valido motivo per eliminarle. Ci sono alcune situazioni in cui li facciamo fuori. Per le donne che hanno un gene per il cancro al seno e hanno anche il gene associato al cancro ovarico, tendiamo a toglierle. Ma in generale ci piace lasciare le ovaie a meno che non ci sia un motivo convincente.

Erica:

Se una donna sta affrontando una ovariectomia - che è ciò che chiamiamo quando togli le ovaie - quali domande ha bisogno di chiedere al suo dottore su quella procedura?

Dr. Warren:

Penso che sia molto importante chiedere informazioni sul rischio rispetto al beneficio. Cosa succederà alla mia salute generale? Avrò maggior rischio di malattie croniche? Cosa succederà alle mie ossa? Avrò un rischio maggiore per le malattie cardiache? Cosa succederà al mio desiderio sessuale e avrò problemi con la libido? Tutte queste cose sono importanti.

Una delle domande che ottengo più spesso è: ci sarà un invecchiamento accelerato? E dico, possiamo occuparci di molti di questi problemi, ma la linea di fondo è sì. Quando perdi i tuoi estrogeni, c'è perdita di collagene non solo nella pelle, ma nel tratto genitourinario, e gli organi possono sviluppare quello che chiamiamo restringimento. E con un assottigliamento della vescica, potresti essere soggetto a più. C'è più rughe nella pelle. Quindi ci sono piccole cose che penso siano giuste per il paziente da sapere, così che almeno non ci sia un lutto che è così acuto in seguito.

E molti di questi problemi possono essere risolti con persone che sanno come usare gli ormoni. Ma devi capire che non tutti possono andare sugli ormoni, quindi è una cosa importante affrontare tutti questi problemi con il tuo medico. La cardiopatia, l'osteoporosi, tutte quelle cose su cui possiamo fare qualcosa, ma penso che il miglior paziente sia il paziente istruito, e il paziente che fa queste domande sarà molto meglio di chi non lo fa.

Erica:

Stavamo parlando un po 'prima che iniziassimo a parlare di mia sorella che aveva una isterectomia completa, e lei ha chiesto al suo medico alcune di quelle domande, e lui ha appena detto: "Beh, no, va bene qualsiasi problema tu abbia con la funzione sessuale o qualsiasi cosa, probabilmente è solo nella tua testa. " È importante avere una seconda opinione forse?

Dr. Warren:

Penso che se ottieni una risposta del genere, è importante avere una seconda opinione.

Erica:

L'ovariectomia è stata anche utilizzata nel trattamento del carcinoma mammario. Leah, perché è quello?

Signora deRoulet:

Soprattutto se una donna ha un tumore al seno è quello che chiamiamo estrogeno ricettivo - il che significa che in qualche modo il cancro ama la presenza di estrogeni nel suo ambiente e potrebbe persino aver bisogno di crescere - uno dei modi per liberare il corpo da più estrogeni sarebbe avere una ovariectomia. Nelle donne più giovani con carcinoma mammario altamente reattivo agli estrogeni, questo è un metodo preferito. Ma, come ha detto il Dr. Warren, penso che stiamo vedendo un po 'meno di quello. Ci sono alcuni trattamenti chimici che usiamo che in realtà fermano anche la funzione ovarica oltre alla chemio, che certamente lo fa, ma questo è generalmente usato dopo che il paziente è fuori dalla chemioterapia.

C'è un impianto chiamato Zoladex (goserelin) che usiamo qui al Cancer Institute, ei nostri specialisti del cancro al seno tendono a preferire il Lupron (leuprolide acetato) meglio - un'iniezione di una volta al mese o una volta ogni tre mesi, a seconda del paziente e la preferenza del medico per questo. Lo Zoladex è un impianto che viene impiantato nell'addome [appena sotto la pelle], e ci sono molte varianti di questo - versioni di un mese, tre mesi, quattro mesi. Il medico che usa Zoladex qui lo fa mensilmente, ma i risultati sono gli stessi - praticamente sopprimono la funzione ovarica.

Dr. Warren:

Voglio solo aggiungere che una delle cose che abbiamo capito è che ci sono stati due geni associati al cancro al seno. E questo è un problema genetico. Non è ormonale. E la ragione per cui prendono le ovaie è che queste donne hanno un'alta incidenza di cancro ovarico e cancro al seno, e questi tendono a essere tumori al seno che si verificano abbastanza giovani. Quelle donne dopo che hanno le loro ovaie fuori possono ottenere la sostituzione ormonale. E, in effetti, ho un numero di quelli nella mia pratica perché il cancro non è un tumore dipendente dal punto di vista ormonale. È un cancro legato a problemi genetici.

Quindi se hai uno di quei geni, e sono rari per fortuna, perché questi tipi di cancro sono molto aggressivi, il consiglio tende ad avere i tuoi figli il più rapidamente possibile. Molto probabilmente hanno una mastectomia bilaterale e hanno le ovaie estratte, e dopo puoi avere qualche rimpiazzo ormonale. È un grande passo, ma le probabilità di ammalarsi di cancro in quelle famiglie sono molto, molto alte.

Erica:

Hai menzionato il trattamento bilaterale. Cosa succede se il trattamento di una donna la lascia con un ovaio funzionante? La proteggerà dalla menopausa improvvisa, dottor Warren?

Dr. Warren:

Si. La chirurgia, anche solo tirando fuori un utero, renderà la menopausa un po 'prima, fino a due anni, per ragioni che non capiamo. Pensiamo di interferire in qualche modo con il flusso di sangue alle ovaie. Quindi se estrai un'ovaia e ne hai solo una sinistra, ti proteggerà, ma anche quelle donne tenderanno ad avere una menopausa precoce, non di molto, solo un paio d'anni, ma penso che sia una buona cosa di cui essere a conoscenza.

Erica:

In che modo la chemioterapia o le radiazioni possono causare una menopausa improvvisa? Quali sono i fattori che influenzano o meno una donna in questo modo dalla sua chemioterapia?

Dr. Warren:

Dipende dal tipo di chemioterapia, da quanto viene somministrato e dall'età del paziente. Se è più grande, è più incline ad andare in menopausa dopo la chemioterapia rispetto a una persona molto giovane. E ci sono stati sforzi per cercare di vedere se è possibile proteggere le ovaie, in particolare nelle giovani donne. Per le radiazioni, ad esempio, hanno spostato le ovaie dalla linea di radiazione. Ci sono persino alcuni chirurghi che li hanno impiantati nell'addome.

Ci sono alcuni farmaci come quelli che Leah ha menzionato, molto simili. Questi agonisti o antagonisti del GnRH come vengono chiamati metteranno le ovaie a riposo, le spegneranno e tende a rendere quei pazienti meno sensibili alla chemioterapia. Ma è una cosa individuale. Quindi se sei più giovane e hai una certa protezione, le ovaie possono sopravvivere alla chemioterapia o alle radiazioni.

Erica:

Leah, se la chemioterapia o le radiazioni sono la causa della menopausa improvvisa, è reversibile dopo che la chemioterapia è terminata? In altre parole, i periodi possono tornare?

Signora deRoulet:

Loro possono. Dipende davvero dall'età del paziente e dalla storia familiare di se la persona sarebbe destinata ad entrare in menopausa precoce o meno. Quindi una delle cose che facciamo di nuovo qui è che se hai un paziente che ha 38 anni o più e ha una storia familiare di menopausa precoce, probabilmente faremo il test del sangue e testeremo per l'FSH (ormone follicolo-stimolante) e l'estradiolo, e questo ci darà le informazioni che ci diranno se la donna è in perimenopausa o se è in premenopausa. E se lei è in premenopausa chiaramente dal test del sangue, è probabile che lei riprenderà la funzione ovarica dalla chemioterapia principalmente, non dalle radiazioni.

Radiazioni, se le ovaie sono irradiate, sono praticamente fatte per. Ma, in generale, non irradiamo le ovaie davvero molto perché, ad esempio, con il cancro ovarico, c'è un'isterectomia totale [eseguita come parte del trattamento]. Tutto viene rimosso e quindi non irradiamo tipicamente nel cancro ovarico. Ci irradiamo per il cancro al seno, naturalmente, ma non è affatto vicino alle ovaie. Quindi non fa davvero la differenza per quanto riguarda questo.

Ho avuto molti, molti pazienti che avevano 42 o 43 anni quando hanno avuto un cancro al seno e sottoposti a chemioterapia, e sono stati considerati ancora in premenopausa con questi test, e quindi ci è voluto molto tempo, a volte fino a otto-dieci mesi, ma hanno riacquistato i loro periodi, e ho avuto diversi pazienti che hanno avuto anche figli, uno all'età di 43 anni.

Una delle cose che penso sia importante ricordare è che i test di FSH e di estradiolo possono essere inaffidabili in alcuni pazienti se non vengono eseguiti al momento giusto. Devono essere fatti nella prima parte del ciclo, di solito tra il terzo e il quinto giorno. Questo è molto, molto importante perché alcuni pazienti pensano: "Beh, posso fare solo un test in qualsiasi momento". E anche tu non puoi farli se sono su contraccettivi orali o su qualsiasi medicina che sta sopprimendo il ciclo.

Signora deRoulet:

Esattamente. Ma spero che le persone si rivolgeranno a specialisti in questo campo che lo sanno, e non stanno solo andando da un medico di famiglia che non sa che c'è una differenza quando devi fare questi test.

Erica:

Stiamo parlando molto dell'effetto fisico sul corpo di parte di questa eliminazione degli ormoni, ma per quanto riguarda le emozioni? Leah, cosa dici per aiutare una donna ad essere più positiva e avere un'immagine di sé più positiva mentre sta affrontando tutto questo?

Signora deRoulet:

Penso che la prima cosa sia fornire quante più informazioni possibili su ciò che è la realtà piuttosto che affrontare la sua paura su ciò in cui crede che la realtà sia. E il fatto è che è difficile perché se hai 34 anni o 38 anni e hai un tumore ovarico e rimuovi tutto, avrai molti effetti collaterali. E quegli effetti collaterali saranno accelerati, e avrai una progressione più veloce dei sintomi della menopausa rispetto a quella che avresti se fossi più vecchio in quel momento. La maggior parte delle donne in menopausa normale è davvero inconsapevole della secchezza vaginale fino a che non sono in menopausa da un paio d'anni. Ovviamente ci sono alcune eccezioni, ma di solito non ne siamo nemmeno a conoscenza. Non è un problema che emerge per anni dopo l'inizio della menopausa.

Ma con questo succede molto velocemente. E alcuni degli altri sintomi che il Dr. Warren ha menzionato come l'assottigliamento dei tessuti attorno all'uretra e la secchezza vaginale possono causare l'incontinenza. Ci sono solo molti problemi con questo. E ancora, se il rapporto sessuale è doloroso, dobbiamo davvero parlare di ciò che possiamo fare per rendere questa esperienza più confortevole. I nostri medici non sempre concordano sulla possibilità di fornire ormoni [ai pazienti oncologici], nemmeno una cosa semplice come l'Estring, che rilascia lentamente gli estrogeni direttamente nei tessuti vaginali [per alleviare] secchezza vaginale e rapporti dolorosi. Quindi penso che ci sia ancora molta ricerca da fare su questo argomento, e non tutti i medici saranno d'accordo su cosa fare.

Ho un medico con cui lavoro e lavoro con 12 medici oncologi, uno di loro non dice assolutamente estrogeni in nessuna circostanza e basta. Altri faranno una crema vaginale all'estrogeno, e alcuni lo faranno, e alcuni daranno testosterone pensando che ciò potrebbe aiutare. E ci sono anche farmacie che producono composti speciali che il medico potrebbe ordinare di essere appositamente preparato per essere di aiuto al paziente.

Erica:

Dr. Warren, qualcos'altro?

Dr. Warren:

Volevo solo dire che siamo fortunati che i nostri oncologi hanno una mentalità molto aperta sugli estrogeni vaginali perché penso che possa essere somministrato in quantità che non influenzano il sistema. Quando assumi estrogeni vaginali, nelle prime due settimane se le pareti della vagina sono sottili - e la maggior parte delle volte le donne che hanno attraversato una menopausa avranno pareti molto sottili - allora hai un po 'di assorbimento sistemico nel primo due settimane, ma dopo questo non c'è un assorbimento significativo. Quindi i nostri oncologi tendono ad essere molto aperti sull'uso di estrogeni vaginali. So che ci sono molte opinioni diverse su questo, ma gli oncologi sia alla Columbia che alla Memorial tendono ad essere molto aperti su questo.

Erica:

Se un trattamento o un intervento programmato ha il potenziale per indurre la menopausa, c'è qualcosa che una donna può fare per darle la possibilità futura di avere figli, Leah?

Signora deRoulet:

C'è ora per la prima volta un modo per conservare le uova, cosa che alcune donne faranno. È una procedura costosa e che richiede tempo, e uno dei problemi è che è molto simile al trattamento della fertilità. Devi indurre molte uova a essere rilasciate dalle ovaie per avere uova che possono essere fecondate o conservate. Quindi, ritengo che qualsiasi ritardo nel trattamento, oltre alla chirurgia del seno, ma qualsiasi ritardo nel trattamento della chemioterapia se qualcuno ha chiaramente un cancro aggressivo, in realtà non è raccomandato da nessuno dei medici con cui lavoro. Quindi se una donna sente davvero che questo è ciò che vuole fare, credo che lei dovrebbe avere l'opportunità di farlo.

È interessante notare che l'intera questione della conservazione di uova o sperma non è ancora così prontamente affrontata con i malati di cancro, come penso che dovrebbe essere dai medici, ed è probabilmente solo perché vogliono andare avanti con il trattamento. Ed è un problema di qualità della vita, e alcuni oncologi sono più interessati alla vita che alla qualità della vita.

Erica:

Dr. Warren, c'è la percezione che gli estrogeni siano ciò che mantiene giovani donne. La menopausa improvvisa accelera il processo di invecchiamento delle donne?

Dr. Warren:

Certamente accelera alcune delle malattie croniche, ho menzionato l'osteoporosi, e ci sono buone prove che anche le malattie cardiache siano probabilmente accelerate. Quindi sì, c'è qualche increspatura accelerata della pelle e perdita di collagene. Oltre a questo, penso che la donna possa frenare alcuni di questi problemi affrontando una buona cura della pelle, esercitando e prendendo i farmaci appropriati se necessario per l'osteoporosi. Quindi c'è molto che possiamo fare, e non credo che quei problemi siano davvero un grosso impedimento.

Erica:

Bene, parliamo di trattamenti per la menopausa improvvisa. Abbiamo parlato di ormoni, ma prima di approfondire, cos'altro c'è?

Dr. Warren:

Fondamentalmente niente tratta tutti i sintomi della menopausa e degli ormoni. Questo è il problema. Quindi quello che devi fare è prendere ogni problema separatamente e vedere cosa puoi fare per questo. Per la secchezza vaginale, generalmente possiamo usare la crema vaginale locale. Come ho detto, puoi prenderti cura della tua pelle. Certamente i pazienti non dovrebbero fumare e stare fuori dal sole il più possibile. I sintomi che sono più dolorosi in genere sono le vampate di calore e il malumore e la privazione del sonno, i risvegli notturni e la sudorazione notturna. Sono molto difficili da trattare. Puoi attenuare i problemi prendendo antidepressivi. L'anti-depressivo sembra prendere il largo in molte donne, e può davvero aiutare.

Erica:

Quindi stai ancora avendo quel flash caldo, ma non ti interessa tanto. È così?

Dr. Warren:

Può darsi, ma i pazienti vedono un grande miglioramento in alcuni casi. Ci sono problemi di stile di vita. Puoi indossare strati di vestiti. Puoi evitare il cibo piccante. L'alcol tende ad innescare vampate di calore, stress. Le tecniche di riduzione dello stress, come lo yoga, e certamente l'esercizio fisico in generale, sono molto buone. Ma ci sono pochi pazienti che sono davvero problematici.

L'alternativa, i farmaci da banco nella mia mente non funzionano molto bene. Ci sono alcuni farmaci che uso. Alcuni non sono farmaci, ma sono integratori alimentari o estratti vegetali come cohosh nero. È molto variabile Penso che in alcuni casi ricevo una buona risposta al placebo e in altri pazienti mi sembra di ottenere una sorta di risposta. Vale la pena provare. E in alcuni casi si può anche provare la soia e i fitoestrogeni.

Erica:

Che ne pensi della terapia ormonale sostitutiva? Chi è un buon candidato per la terapia ormonale sostitutiva? Dr. Warren?

Dr. Warren:

Penso che chiunque abbia vampate di calore da grave a moderata e sintomi del tipo che abbiamo descritto sia un buon candidato finché non ci sono fattori di rischio molto significativi. Quali sono i fattori di rischio significativi? Uno di loro è l'età. Se hai più di 60 anni, come hanno dimostrato questi ultimi studi, ci sono più rischi che se sei più giovane. L'iniziativa per la salute della donna ha spaventato un sacco di donne, ma fondamentalmente se hai meno di 60 anni i rischi di infarto, ictus e coaguli sono molto piccoli.

I pazienti che hanno una storia di coaguli nella loro famiglia, coaguli che vanno ai polmoni o coaguli che si formano nelle gambe non sono un buon rischio. Quindi probabilmente non dovrebbero assumere ormoni. E come ha detto Leah, ovviamente non somministriamo ormoni a donne che hanno un cancro al seno con alcune eccezioni straordinarie. Ne ho alcuni nella mia pratica, ma in generale a meno che non siano passati attraverso la chemioterapia e siano considerati guariti, non diamo la sostituzione ormonale a persone che hanno tumori sensibili agli estrogeni.

Ovviamente i pazienti che hanno gravi problemi di sanguinamento sono a rischio. C'è sempre il rischio che i fibromi possano crescere, quindi questo è un piccolo problema di cui preoccuparsi. I pazienti che hanno una condizione chiamata endometriosi, a volte emergono quando si danno a questi pazienti estrogeni. E i pazienti che hanno una cosa chiamata adenomiosi, che è l'endometriosi nell'utero che generalmente causa sanguinamento, non sono buoni candidati.

Erica:

Se una donna è un buon candidato per la terapia ormonale sostitutiva, deve ancora preoccuparsi degli effetti collaterali? Ci sono preoccupazioni a riguardo?

Dr. Warren:

Sì. Gli effetti collaterali sono sempre un problema. Ci preoccupiamo del sanguinamento e in alcuni casi dei coaguli e della tenerezza del seno, e quelli sono i principali. Fondamentalmente non ci preoccupiamo di attacchi di cuore nelle donne sotto i 60 anni. A meno che non ci sia una storia di malattie cardiache in famiglia e il paziente abbia già mostrato segni di problemi, non è un problema. Questi sono i problemi principali di cui ci preoccupiamo in termini di effetti collaterali.

Erica:

Stavo per chiedere informazioni sulla salute, altri problemi di salute che le donne possono affrontare per aiutare la loro salute come dieta o esercizio fisico o qualcosa di simile che aiuterà con i sintomi della menopausa improvvisa?

Dr. Warren:

Penso che una buona dieta sia utile, in particolare una dieta che eviti troppi alcolici o cibi grassi eccessivi aiuterà anche a proteggere il nostro cuore. Sai, se l'esercizio fosse una pillola, la darei a tutti.

Erica:

Lo prenderei.

Dr. Warren:

Voglio dire, penso che sia un trattamento molto importante. Vorrei poterlo dare sotto forma di una pillola a volte. Quindi, la moderazione, evitando gli eccessi di qualsiasi tipo di cibo ed esercizio fisico sono in genere ciò che cerco di consigliare ai pazienti di fare. Si parlava molto di grassi e proteine ​​e di quel genere di cose, ma nessuna di queste cose si è davvero risolta in termini di rischio di cancro, almeno in alcuni dei recenti studi. Penso moderazione; è bene limitare il grasso in ogni caso nella dieta. E mangia molta frutta e verdura.

Erica:

Leah, hai detto che i problemi sessuali possono essere comuni. Hai qualche suggerimento su come le donne possono migliorare la loro vita sessuale?

Signora deRoulet:

Sicuro. Penso ovviamente che prima di tutto devi identificare che c'è un problema, il che significa parlarne. Se il rapporto sessuale fa male, forse potresti cambiare il lubrificante vaginale che usi. Ancora una volta, sto parlando principalmente di donne con cancro che non saranno in grado di avere un supplemento di estrogeni o una terapia sostitutiva. Se possono, dovrebbero parlarne con il loro medico e discutere davvero l'intera questione della possibilità del trattamento vaginale estrogeno locale, perché è una cosa enorme.

Quello che trovo è che molte donne non si sentono a proprio agio a parlare con il medico, ed è stato dimostrato nella ricerca che non molti medici chiedono davvero problemi sessuali. Penso che i nostri medici specialisti del cancro al seno facciano molto più di quanto facciano gli oncologi medici generici. Quindi le persone devono sapere che queste sono cose che dovrebbero discutere con i loro medici in modo che ci siano cose che possono essere fatte.

Erica:

Qualche suggerimento su come le donne possono migliorare la loro vita sessuale dopo la menopausa in generale?

Signora deRoulet:

Alcuni di essi sono la stessa cosa Essere flessibili, essere disposti a provare nuove cose. Penso che se qualcuno sta avendo estrema secchezza vaginale e non possono prendere gli estrogeni per nessuna ragione, e sentono davvero il problema della secchezza vaginale ed è doloroso, allora suggerisco loro di provare a fare qualcosa che sia sia piacevole che utile. Abbiamo qualcosa per le donne che hanno avuto radiazioni con effetti collaterali vaginali, e abbiamo dei dilatatori che possono essere usati. Sono un po 'freddi e clinici, quindi di solito non li consiglio, ma se le persone sono aperte al suggerimento di andare semplicemente in uno di questi adorabili negozi di sesso, hanno dei dildo che sono in taglie graduate, e questi può essere usato da solo dal paziente con un buon lubrificante vaginale, oppure il marito può partecipare a questo come una forma di preliminare. Quindi ci sono molte cose che possono fare.

L'altra cosa, per alcune donne, è utile se sono in qualsiasi medicina per il dolore per qualsiasi ragione a prendere quella medicina del dolore circa un'ora prima che abbiano intenzione di avere rapporti sessuali. Ma ricordare che il rapporto non è l'essere-tutto e il fine della sessualità umana. Riguarda davvero l'intimità e riguarda l'essere in grado di avere un partner di cui ti fidi e di cui ti fidi e ti fidi e ti ami sufficientemente per ascoltare quali sono questi problemi e lavorare con te per risolverli.

Erica:

Sembra che tu abbia citato la comunicazione come chiave. Hai qualche consiglio per le coppie che hanno a che fare con la menopausa improvvisa e come la loro relazione può funzionare con questo, come possono affrontarlo insieme? Lavori con i partner?

Signora deRoulet:

Lo voglio. Sì. Ed è molto difficile avere un paziente che porti un marito. Ma quando lo fanno, di solito sono contenti. Penso di essere un po 'fortunato perché sono davvero vecchio, e sono grigio, e sembro la nonna di tutti, e mi sento molto a mio agio a parlare di sessualità con le coppie, quindi posso metterle a loro agio molto velocemente. E poi le persone possono iniziare a parlare dei loro problemi particolari, e quindi possiamo discutere su quali cose potrebbero essere d'aiuto. A volte un cambiamento di posizione, ad esempio, in cui non vi è una profonda penetrazione. Se il rapporto sessuale è doloroso, è un altro modo. Ma come ho già detto, le persone devono essere flessibili.

E le persone che sono state sposate da molto tempo tendono a cadere in abitudini su come fanno tutto, e questo include il modo in cui fanno sesso. Quindi ci vuole davvero un paio di persone disposte a parlarne, essere flessibili e provare nuove cose.

Erica:

Sembra un buon consiglio per chiunque. Quando lavori con le coppie, si tratta di un doppio smacco. Hanno la menopausa e la malattia sottostante. Come li aiuti con quello? È più che solo il sesso. Riguarda la cosa del doppio smacco.

Signora deRoulet:

Lo è davvero, e per molte donne quando ottengono una diagnosi, la libido, il desiderio, tutto ciò va fuori dalla finestra perché la vita è ciò di cui sono preoccupati. Ed è solo quando hanno affrontato la malattia e preso il trattamento e ora stanno vivendo quello che chiamiamo "vivere con il cancro". Come ha detto il Dr. Warren, un tumore al seno che è guarito - non usiamo molto quella parola. Diciamo che le persone sono NED, nessuna prova di malattia, quindi c'è sempre questa spada di Damocle che incombe sulle teste delle persone, ma a un certo punto le persone raggiungono un punto in cui accettano che questo è dove sono nella loro vita e ora devono ricomincia a vivere E questo include tutte le sfaccettature della vita che erano importanti per loro prima che prendessero il cancro.

Erica:

Stavo per chiedere al dottor Warren se avesse qualcosa da aggiungere a questo.

Dr. Warren:

No. Penso che quello che ha detto Leah sia un consiglio molto, molto saggio. Ed è vero che è piuttosto difficile far entrare il marito. Penso che a volte siano stati così sopraffatti e depressi da quello che sta succedendo che l'ultima cosa di cui vogliono parlare è la questione del sesso. Quindi potrebbero esserci problemi da entrambe le parti. E l'improvviso problema della menopausa è molto più difficile da trattare quando ci sono dei vincoli su ciò che puoi dare ai pazienti, ma ci sono dei modi per aggirare questo problema. Penso che con una buona attitudine, puoi davvero raggiungere una relazione felice sessualmente.

Erica:

Ora apriamo il programma a domande del nostro pubblico e la prima domanda è da South Burlington, nel Vermont. "Sono stato spinto nella menopausa chirurgica il 29 febbraio mentre stavo sottoponendo a una isterectomia completa per altri problemi, ho trovato anche l'endometriosi e ho deciso di rimuovere le ovaie. Sfortunatamente, a causa di come si trovava l'endo, non è stato possibile rimuovere tutto Non abbiamo ancora deciso di utilizzare la terapia ormonale sostitutiva a causa del potenziale di crescita endo sugli estrogeni, sto già vivendo vampate di calore e sudorazioni notturne, anche se questi interrompono il mio sonno, ho scoperto che ho problemi ad addormentarmi anche senza fare un sonnellino durante il giorno, sono irrequieto e formicolio nell'ora o più mi ci vuole addormentare, qualsiasi intuizione o suggerimento sarebbe apprezzato. "

Leah, vuoi iniziare?

Signora deRoulet:

Ho un paio di suggerimenti a riguardo. Recentemente nel nostro negozio di articoli da regalo qui al Cancer Institute, hanno iniziato a portare una linea di vestiti da notte che divellono il sudore dal corpo, molto comodi e sono disegnati in modo abbastanza disinvolto. Rimanere calmi è molto utile per non lasciarsi svegliare da un'eccessiva sudorazione e mantenere la camera ben ventilata. Quindi, evitando certi cibi che potrebbero causare sudorazione, come cibi piccanti e alcol come menzionato dal Dr. Warren.

Penso che se una persona sta avendo problemi ad addormentarsi, non si sta semplicemente svegliando durante la notte, ma in realtà sta per addormentarsi, ci possono essere preoccupazioni in generale che sono psicologiche nell'analisi finale, e forse andare e parlare con qualcuno sarebbe utile anche.

Erica:

Che dire dell'esercizio?

Signora deRoulet:

Oh, esercizio. Non potrei essere più d'accordo con ciò che il Dr. Warren ha detto sull'esercizio. È assolutamente meraviglioso per tutto. Ma a volte quando vai a letto e tutto è immobile, la tua mente inizia a lavorare fuori orario. E a breve termine, probabilmente parlerei con il mio medico di un aiuto per il sonno che è capito fin dall'inizio che sarà usato solo per un paio di settimane o qualunque cosa il medico ritenga sia appropriato per te perché ottiene hai l'abitudine di addormentarti entro 20 minuti dal momento in cui vai a letto. Quei venti minuti di solito sono considerati la quantità di tempo in cui va bene essere svegli, e se non dormi in 20 minuti, devi alzarti e fare qualcos'altro finché non ti addormenti.

Erica:

Dr. Warren, penso che questo potrebbe essere un buon modo per rispondere. Questo è di Millstone Township, nel New Jersey: "Ho avuto una isterectomia parziale quando avevo 44 anni. Ho ancora le mie ovaie." Mi fa male? Sono solitamente caldo quando gli altri hanno freddo. Posso piangere senza una ragione apparente e solo sento improvvisamente molto triste a volte. "

Dr. Warren:

Questo paziente potrebbe essere in menopausa, questa particolare persona. Quindi è necessario ottenere un livello di FSH e estradiolo per confermarlo. Molte persone non si rendono conto, ma 45 è l'età media per le donne di iniziare ad ottenere alcuni dei sintomi della menopausa, quindi non è insolito. La menopausa completa in cui si ottiene l'ultimo periodo è a 50 anni, ma in quei cinque anni è possibile ottenere alcuni sintomi. Quindi non sarei affatto sorpreso di essere in menopausa e, a seconda di quanto sia disturbata dai sintomi, puoi dare qualche trattamento.

Erica:

Abbiamo un'altra domanda di isterectomia da parte di Ponca City, in Oklahoma. "Ho avuto un'isterectomia completa all'età di 27 anni, quest'anno compirò 40. Continuo a prendere la terapia ormonale sostitutiva Quanto tempo ho bisogno per continuare questo? Sono a maggior rischio di cancro e malattie cardiache a causa del mio uso prolungato di ormoni? Sono preoccupato per tutti gli anni che ho usato la terapia di posizionamento ormonale. "

Dr. Warren:

Questa è un'ottima domanda. E sfortunatamente i nuovi dati hanno spaventato le donne che sono a quest'età quando non dovrebbe avere. Queste donne che avevano le loro ovaie rimosse giovani e ora sono in sostituzione devono prendere la sostituzione ormonale perché la sostituzione è inferiore a quello che il loro corpo avrebbe fatto durante questi anni. Quindi non ti mette a maggior rischio di cancro o malattie cardiache. In realtà, gli ormoni proteggono il cuore in questa giovane età.

I dati che sono venuti fuori hanno spaventato tutti [provenivano dallo studio delle donne] con un'età media di 63 anni, quindi è una situazione molto diversa. Dico ai miei pazienti che hanno la menopausa precoce e sono sugli ormoni che non dovrebbero contare quegli anni. Gli anni cominciano a contare quando raggiungono i 50 anni. Quando hanno 50 anni, parliamo dei rischi, dei benefici, del piccolo rischio di cancro al seno, ecc., Che è un piccolo rischio.

Quindi, penso che una delle cose più importanti che è successo a seguito dell'iniziativa per la salute della donna è che ha spaventato così tante persone in modo inappropriato. Quel particolare studio voleva dire se potevi prevenire le malattie cardiache dando ormoni alle donne, ma l'età media di quelle donne era di 63 anni. Avevano già una malattia cardiaca, molte di loro. Queste sono giovani donne e pensiamo che se prendi gli ormoni quando sei giovane o al momento della menopausa, puoi effettivamente proteggere il cuore, non danneggiarlo. Quindi questa persona in particolare non dovrebbe essere preoccupante, e fondamentalmente lei può intrattenere una conversazione sulla terapia sostitutiva quando colpisce 50.

Erica:

Una domanda di Chicago, Illinois, "Sono in menopausa causata dalla chemio o dalle radiazioni, ho 30 anni. Il mio medico mi ha prescritto Prempro, una terapia ormonale sostitutiva, l'ho raccolto oggi e ho letto il volantino. Qualche consiglio? Sarebbe bello non avere vampate di calore tutto il giorno e poter fare sesso di nuovo, ma non voglio più il cancro. "

Dr. Warren:

Sì. Ovviamente lei non ci sta dicendo che tipo di tumore ha avuto, quindi presumo che non si tratti di un cancro responsivo agli estrogeni. Qualsiasi ormone presente sul mercato, sia esso usato nella vagina o assunto per via orale, o usato come cerotto, ha lo stesso avvertimento su di esso. È richiesto su tutti gli avvertimenti. Quindi Prempro allevia i suoi sintomi e la FDA ha affermato che tutti gli ormoni sono considerati come aventi lo stesso rischio, e dovrebbero essere considerati i rischi elencati nei foglietti illustrativi. L'inserto è molto, molto spaventoso. Voglio dire, anche se prendi una crema, come ho detto, una crema vaginale, tutti questi avvertimenti ci sono. E devo dire ai miei pazienti che non c'è alcuna prova che gli ormoni vaginali nelle dosi somministrate, dove non vengono assorbiti, causino nulla. Ma la FDA richiede questi avvertimenti.

L'altra cosa è che alcune persone sono arrivate a pensare che gli ormoni che sono fatti in farmacia, che sono fatti appositamente, sono più sicuri. Ma in realtà, non sono regolati dalla FDA, quindi non devono darti il ​​foglietto illustrativo. Quindi non ti spaventano. Ma il punto è che se è una dose bassa di Prempro dovrebbe andare avanti e provarla. Ciò non significa che lei vada a prendere tutte quelle cose. Esiste una valutazione del rapporto rischio / beneficio che tutti i pazienti dovrebbero assumere, e dipende dall'età del paziente e da dove si trova in termini di sintomi della menopausa.

Erica:

Buon Consiglio. A volte penso che dimentichiamo che c'è il rischio di attraversare la strada, lo sai.

Abbiamo una domanda da Phoenix, in Arizona. "Ho sempre sofferto di, ma li sto facendo quasi tutti i giorni ora, e sono sicuro che sono le fluttuazioni ormonali che li causano.Quanto tempo dopo l'intervento chirurgico fino a che gli ormoni non ne escono abbastanza perché questo si fermi? cominciando ad avere delle vampate di calore durante la notte e non riesco a dormire bene a causa loro, ma quei sintomi non sono così gravi come i mal di testa. Sto attraversando un periodo difficile per il recupero, i mal di testa, i nuovi sintomi e devo tornare a prendermi cura della mia famiglia. "

Dr. Warren:

I mal di testa sono molto difficili. In alcuni casi si verificano nelle donne che stanno attraversando la menopausa. Sono scatenati dall'improvvisa perdita di ormoni o dalle fluttuazioni. Alcuni pazienti rispondono molto bene all'utilizzo di una patch che fornisce una distribuzione uniforme dell'ormone. E alcuni pazienti devono soffrire per questi anni per circa - ci vuole molto tempo, e poi alla fine quando le fluttuazioni si fermano o quando il livello è sceso ad un livello abbastanza basso, se ne andranno.

Ma sono un grosso problema e in genere raccomando di usare una piccola quantità di ormone in una patch per alleviare questo. Ma forse c'è una ragione per cui questa persona in particolare non può farlo, nel qual caso dovrebbe davvero avere qualche consiglio su come curare il mal di testa. E puoi usare certi farmaci che possono alleviare il mal di testa come il Fioricet (acetaminofene, butalbital, caffeina), o se è un'emicrania, usa la medicina dell'emicrania.

Erica:

Leah, che ne dici di questa domanda da Apopka, in Florida. "Qualche mese fa mi è stata diagnosticata un'atrofia vaginale, sono stato messo su Vagifem (estradiolo), trovo che funzioni bene, ma è costoso, e mi preoccupo per l'estradiolo. Ci sono alternative a questa roba che funziona davvero?

Signora deRoulet:

Ancora una volta, ci sono altri trattamenti locali per l'atrofia vaginale.

Erica:

E per locale, vuoi dire applicato localmente?

Signora deRoulet:

Applicato localmente, esattamente. Suggerirei i dilatatori o il dildo a un paziente come questo se fosse a suo agio con quell'idea, perché quello che vuoi fare è impedirgli di atrofizzarsi di più. E speriamo che il Vagifem lo faccia, ma forse c'è un'altra forma di estrogeno che potrebbe usare perché Vagifem ha degli estrogeni. Direi che ne parli al tuo dottore perché se il medico lo ha prescritto, c'è una ragione. Deve sentirsi a proprio agio nel suo caso.

Erica:

Abbiamo una domanda da Gurnee, Illinois. "Ogni volta che esco dagli ormoni soffro di problemi alla vescica, riesco a gestire tutti gli altri sintomi, ma il problema alla vescica è davvero terribile: dopo aver avuto problemi con la mia mammografia quest'anno, il dottore vuole che io fermi gli ormoni e usi solo Replens. Qualsiasi input sarebbe apprezzato."

Dr. Warren:

Sì, questo è un grosso problema. Sto vedendo sempre di più questo da quando le donne hanno interrotto i loro ormoni. Devi rendertene conto che una volta che l'estrogeno lascia il corpo, i tessuti attorno alla vescica e alla vagina diventano molto sottili e causa in alcune donne un problema con infezioni ricorrenti del tratto urinario. Questo era il flagello della generazione di mia madre. Sembra che stia tornando in questa generazione perché così tante donne hanno perso ormoni. Puoi usare estrogeni locali. E l'estradiolo in qualcosa come Vagifem è molto minimale. Come ho spiegato prima - e questo è rilevante per la domanda della persona precedente - l'estradiolo in Vagifem viene assorbito per le prime due settimane, e dopo ciò nutre solo i tessuti attorno alla vescica e alla vagina. Quindi puoi usare Vagifem. Puoi usare un anello chiamato Estring che è un anello che inserisci nella vagina e cambi ogni tre mesi, oppure puoi usare una crema, e puoi usarlo in dosi che non vengono assorbite se sei preoccupato per questo, e di solito è mezzo grammo due volte alla settimana.

Erica:

Abbiamo una domanda che penso valga per molte delle persone con cui parlo. Viene da Goldsboro, North Carolina. "Ho 50 anni e sono due anni dopo l'intervento. Non ho avuto problemi dopo l'intervento, ma ho guadagnato circa 20 chili e non ricordo cose come ero abituato. È un effetto collaterale della menopausa o semplicemente un segno di invecchiamento? Non sto prendendo alcun ormone. Questa è la mia scelta. "

Dr. Warren:

Questo è entrambi, fondamentalmente. Voglio dire, l'invecchiamento è associato all'aumento di peso. A meno che non ti alleni, aumenterai di peso. In questo modo è possibile attenuare l'aumento di peso esercitando, e sembra anche attenuarsi dagli estrogeni. La perdita di estrogeni tende a cambiare il modo in cui le donne guadagnano peso. Guadagnano di più intorno al centro e meno attorno ai fianchi e alle cosce. E che l'accumulo di grasso intorno al centro è molto brutto perché è associato a quella che chiamiamo dislipidemia [una concentrazione anormale di grassi o lipoproteine ​​nel sangue], resistenza all'insulina e aumento del colesterolo.

E una delle cose molto interessanti che stiamo vedendo ora con le donne che bloccano il loro estrogeno, stiamo vedendo più di questo, più di quello che chiamiamo la sindrome metabolica, che è il grasso che si accumula intorno al centro, aumentando il colesterolo, ipertensione e aumento dei trigliceridi e della resistenza all'insulina, una tendenza al diabete. Quindi esercizio, signore. È importante.

Erica:

Penso che faremo meglio ad alcuni pensieri finali qui perché siamo quasi fuori tempo. Ma prima di andare, Leah, potresti lasciarci con alcuni dei tuoi pensieri finali?

Signora deRoulet:

Sì. Penso che la cosa più importante nel parlare di tutto questo è che le donne dovrebbero avere un medico con cui sentono veramente di poter comunicare, un medico che ascolta quello che stanno dicendo e non si limita a rispondere o respingere come essere nelle loro menti E dovrebbero parlare con questo dottore. Se non riescono a parlare con il loro medico del problema, dovrebbero trovare un medico con cui possano parlare. Questo è così importante, e anche qui dove lavoro, ci sono pazienti che passano da un medico all'altro perché è fondamentalmente una personalità o un problema di comunicazione. Stanno chiedendo risposte e vogliono che il loro medico lo fornisca. Quindi penso che sia davvero importante essere in grado di comunicare, ed è molto importante esercitare ed essere buono con te stesso.

Non abbiamo parlato troppo della dieta, ma penso che la postmenopausa, avere una dieta sana sia davvero più importante di quanto non sia mai stata a causa del rischio di osteoporosi e obesità.

Erica:

Dr. Warren, e tu? Qualche pensiero finale?

Dr. Warren:

Sono d'accordo con Leah. Dovresti andare da un medico che è amichevole con la menopausa. Ma questo è importante perché non insegniamo molto sulla menopausa nella scuola di medicina. Non insegniamo nemmeno dopo. Dò l'unica lezione alla Columbia agli studenti e ai residenti. È una o due volte l'anno. Quindi, a meno che i medici non siano interessati e continueranno a stare al passo, non ne sapranno molto della menopausa. Quindi devi andare da un dottore che è amichevole con la menopausa.

E non so se Leah abbia un sito Web, ma trovo che le donne visitino i siti Web. Ora, i siti Web sono uguali opportunità, quindi non tutti sono terribilmente buoni, ma ce n'è uno buono chiamato menopause.org dove puoi ottenere molte buone informazioni. Trovo anche che molti pazienti mi trovano attraverso il mio sito Web e stanno prendendo appuntamenti sul nostro sito Web. Quel sito Web è center-for-menopause.com.

Erica:

Grazie dottore. Voglio ringraziare i nostri ospiti per essersi uniti a noi e tutti voi per l'ascolto.

Da HealthTalk, sono Heather Stark.

Menopausa improvvisa e lotta da regolare
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti