Lo screening per CT per il cancro al polmone continua a essere insufficiente

Salute E Medicina Video: Abraham Verghese: A doctor's touch (Dicembre 2018).

Anonim

Un nuovo metodo potrebbe essere utile solo per quelli ad alto rischio di cancro ai polmoni.

SAN FRANCISCO - LUNEDÌ, 21 MAGGIO 2012 (MedPage Today) - Continua il dibattito sullo, con un nuovo studio che dimostra che la scansione TC a basse dosi potrebbe non essere pronta per il prime time.

Una revisione sistematica di 21 studi ha rilevato che tra i e gli ex fumatori, l'approccio rischia di salvare vite umane, secondo Peter Bach, MD del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, e colleghi.

Ma la ricerca clinica non dipinge un quadro chiaro dei potenziali danni del metodo, Bach e colleghi riportati nel Journal of American Medical Association e in una presentazione qui alla riunione dell'American Thoracic Society.

Lo screening di quelli ad alto rischio di cancro ai polmoni potrebbe probabilmente essere fatto in modo tale che i benefici sarebbero superiori ai danni, hanno concluso Bach e colleghi.

Ma, hanno aggiunto, "ci sono notevoli incertezze su come tradurre questa conclusione nella pratica clinica".

La rivista è stata sponsorizzata dall'American Cancer Society, dall'American College of Chest Physicians (ACCP), dall'American Society of Clinical Oncology (ASCO) e dalla National Comprehensive Cancer Network.

E in base ai risultati, ACCP e ASCO hanno formulato due raccomandazioni.

In primo luogo, lo annuale dovrebbe essere offerto a persone di età compresa tra 55 e 74 anni che hanno fumato per 30 confezioni o più e continuano a fumare o a smettere negli ultimi 15 anni. Ma lo screening dovrebbe essere fatto solo in centri altamente qualificati in grado di fornire il livello di assistenza dato ai partecipanti al National Screen Screening Trial.

In secondo luogo, lo screening non dovrebbe essere offerto a persone al di fuori di tale fascia di età che hanno fumato meno di 30 pacchetti-anno o hanno smesso più di 15 anni fa. Non dovrebbe inoltre essere offerto a persone con gravi comorbidità che escluderebbero un trattamento potenzialmente curativo, limitare l'aspettativa di vita o entrambi.

Entrambe le raccomandazioni sono classificate come "deboli".

Nonostante i miglioramenti del tasso di cancro ai polmoni negli Stati Uniti, rimane la principale causa di morte per cancro, soprattutto perché la maggior parte delle persone viene diagnosticata in una fase avanzata, hanno notato Bach e colleghi.

Ma l'avvento della TC a basse dosi ha rinnovato l'entusiasmo per lo screening perché il processo è in grado di rilevare i noduli più piccoli di quelli osservati sulle radiografie del torace e può quindi portare a un cancro del polmone diagnosticato in una fase precedente quando è più probabile che sia curato, hanno aggiunto .

Tre degli studi randomizzati hanno fornito prove sull'effetto del processo sulle morti per cancro del polmone. Due piccoli studi non hanno riscontrato alcun effetto, ma nel grande processo nazionale di screening dei polmoni - con 53.454 partecipanti - lo screening ha causato un minor numero di decessi.

Nello specifico, ci sono stati 356 decessi per cancro del polmone nel braccio di screening CT, rispetto ai 443 nel braccio di controllo, in cui i partecipanti sono stati sottoposti a screening con radiografia del torace.

D'altra parte, in tutti gli studi e coorti, circa il 20 percento dei partecipanti a ciascun ciclo di screening ha avuto risultati positivi che richiedono un certo grado di follow-up e circa l'1 percento ha avuto un cancro ai polmoni.

Ma gli studi hanno mostrato "marcata eterogeneità in questo risultato e nella frequenza di indagini di follow-up, biopsie e percentuale di procedure chirurgiche eseguite in pazienti con lesioni benigne", hanno scoperto i ricercatori.

Sul lato positivo, le complicazioni maggiori nelle persone con condizioni benigne erano rari.

I ricercatori hanno avvertito che non erano in grado di eseguire un'analisi costi-benefici.

Inoltre, hanno notato, mentre lo screening CT a basso dosaggio sembra promettente "è anche un intervento clinico nella sua infanzia".

Molte domande che i pazienti potrebbero ragionevolmente chiedere - i rischi di radiazioni e sovradiagnosi, per esempio - non possono essere risolte sulla base dei dati disponibili, hanno aggiunto.

Lo screening per CT per il cancro al polmone continua a essere insufficiente
Categoria Di Problemi Medici: Malattie