Segreti di longevità da tutto il mondo

Salute E Medicina Video: Uomo di 256 Anni Rivela il Segreto di Lunga Vita (Aprile 2019).

Anonim

Segreti dei posti migliori in cui vivere per una vita lunga, attiva e sana

La penisola di Nicoya in Costa Rica ospita molti centenari, come questa donna di 101 anni.

Gianluca Colla

Takeaways chiave

Non importa dove vivi, puoi prendere provvedimenti per aumentare la tua.

Il rischio di mortalità è regolabile, quindi non è mai troppo tardi per calciare cattive abitudini come il.

In tutto il mondo, la longevità delle persone si sta costantemente allungando. L'aspettativa di vita femminile, che supera quella dei maschi con un margine di restringimento, è aumentata di circa tre mesi all'anno negli ultimi 160 anni. Nel 1840 in Svezia, ad esempio, il paese leader per godersi una lunga vita all'epoca, l'aspettativa di vita era di circa 45 anni; nel 2014 in Giappone, un attuale leader nella produzione di centenari, era 84, quasi quattro decenni più a lungo.

Questo incredibile aumento della durata della vita è probabilmente il risultato di miglioramenti a livello mondiale in termini di igiene, alimentazione, istruzione e medicina. Mentre ci si potrebbe aspettare che gli Stati Uniti, uno dei paesi più ricchi e tecnologicamente avanzati del mondo, siano in cima alla lista dei " ", in realtà si colloca in una posizione insignificante, affondando nel ultimi trent'anni dal numero 11. Le popolazioni di Andorra, Giappone, Francia, Spagna, Singapore, Guam, Grecia e Giordania, tra molte altre, oggi conducono una vita più lunga di quella degli americani.

Comportamenti legati alla longevità

La piccola Andorra, un paese montuoso incuneato tra Spagna e Francia, vanta attualmente la più lunga aspettativa di vita nel mondo, con persone che probabilmente vivranno fino a 83. Nel frattempo, le migliori prospettive americane si aggirano intorno ai 79 anni.

Quindi cosa aiuterebbe? Dan Buettner presenta alcune risposte convincenti nel suo libro, Blue Zones: Lezioni dalle persone che hanno vissuto più a lungo, la cui ricerca è stata finanziata dalla National Geographic Society e dal National Institute on Aging. Identifica quattro aree del mondo in cui vivono piccole popolazioni notevolmente più lunghe della media: la regione Barbagia della Sardegna, in Italia; Okinawa, Giappone; Loma Linda, California, ristretta ad una comunità di avventisti del settimo giorno; e la penisola di Nicoya in Costa Rica. In ogni luogo che definisce una zona blu, le persone raggiungono l'età di 100 anni più frequentemente rispetto al resto di noi e, in media, conducono vite più lunghe e più sane.

Nel corso della sua ricerca, Buettner ha identificato una serie di comportamenti e pratiche chiave che queste culture regionali hanno in comune. Notevoli tra loro sono:

  • Una tendenza normale e naturale ad essere attiva (come l'uomo sardo che cammina per sei miglia al giorno mentre lavora nella sua fattoria)
  • Un'abitudine a mangiare meno della media (come nella pratica di hara hachi bu di Okinawa, che impone di mangiare finché lo stomaco non è pieno all'80%)
  • Una dieta a base vegetale (come il severo regime vegetariano e ricco di noci dell'avventista del Settimo Giorno)
  • Partecipazione attiva in una comunità (basata sulla fede o familiare)
  • Un piano di

Certo, più equivale a quello che possiamo controllare come individui. "Raggiungere l'età di 100 anni è un po 'un gioco di poker", dice Buettner, "e l'ante è un ragionevole sistema sanitario pubblico". Le pratiche mediche all'avanguardia non sono necessariamente essenziali, dice Buettner, poiché la longevità dei centenari della Blue Zone ha poco a che fare con gli ospedali più all'avanguardia. Ma l'assistenza medica di base, comprese le vaccinazioni, è davvero una parte importante di avere un colpo a lunga vita.

Longevità e genetica

Mentre le persone che vivono in famiglie longeve potrebbero voler credere diversamente, Buettner pensa che il nostro patrimonio genetico non abbia necessariamente un impatto significativo su come viviamo la nostra aspettativa di vita potenziale. "La persona media dovrebbe essere in grado di colpire 90 o 95", dice, "mentre alcune persone colpiscono la lotteria genetica e raggiungono i 100".

Le ricerche condotte finora suggeriscono, tuttavia, che i geni svolgono un ruolo nella sopravvivenza fino all'età avanzata. Per esempio, uno studio del 2014 sul Journal of Gerontology, ha studiato gli abitanti di Okinawa e ha scoperto che i fratelli dei centenari avevano una probabilità tre volte maggiore di vivere fino a 100 e oltre. L'esatta misura in cui la genetica determina la durata della vita è ancora in fase di determinazione. Il National Institute on Aging, per esempio, attualmente supporta studi di famiglie longevi per affrontare questo problema.

Longevità e istruzione

Gli scienziati concordano sul fatto che l'istruzione è un'altra questione importante quando si tratta di longevità. Un documento del 2014 in BMC Public Health documenta una relazione tra il numero di anni trascorsi a scuola e la durata della vita. L'aspettativa di vita per un venticinquenne sudcoreano è salito di 16 anni per gli uomini e di 8 anni per le donne che hanno frequentato il college o più in alto rispetto a chi non lo ha fatto.

Sebbene questo effetto sia stato documentato, le ragioni alla base non sono ancora chiare. Alcuni scienziati teorizzano che la scolarizzazione conferisce la capacità di ritardare la gratificazione - un'abilità necessaria per vivere in modo sano. Coloro che vivono per il momento, a quanto pare, sono molto più propensi a fumare, bere e mangiare in eccesso. Altri sostengono che non sono specificatamente le ore di lezione, ma piuttosto l'impegno in attività stimolanti che portano a una vita più lunga.

"L' educazione è la nostra parola per ", dice Buettner. "A Okinawa, abbiamo passato del tempo con un maestro di karate di 102 anni che stava continuando a progredire nella sua pratica scolastica è un modo concreto per misurare queste cose, ma ci sono molti modi per impegnarsi nella formazione continua. anche l'organizzazione giusta può avere quell'effetto. "

Longevità e Atteggiamento

La personalità gioca nel segreto delle lunghe vite del centenario, tanto quanto ciò che mangiano e quanto si muovono. In effetti, uno studio sull'invecchiamento del 2012 suggerisce che tratti come la coscienziosità, l'extraversione, l'ottimismo - che molti oltre 100 condividono - possono contribuire al loro invecchiamento di successo.

CORRELATI:

La tua visione della vita può anche determinare quanto a lungo è quella vita. Sei pessimista su cosa vuol dire invecchiare? Se è così, il tuo atteggiamento potrebbe accorciare la tua vita. Uno studio del Journal of Personality and Social Psychology ha rilevato che le persone anziane con atteggiamenti più positivi sull'invecchiamento vivono in media 7, 5 anni in più rispetto a coloro che sottoscrivono stereotipi più negativi sull'età avanzata.

Longevità e globalizzazione

Le abitudini che migliorano la vita che si trovano nelle Blue Zones rischiano di essere inghiottite dalla globalizzazione. "Gli abitanti di Okinawa tradizionalmente siedono per terra - quindi vanno su e giù per 80 o 90 volte al giorno", dice Buettner. "Beh, è ​​come fare 90 giorno - a 90 anni: l'effetto è stato misurato ed è enorme".

Negli ultimi anni, però, il modello americano di comfort, completo di lussuosi mobili per il soggiorno, si è infiltrato in questa parte del Giappone. Le moderne case di Okinawa sono attrezzate con sedie e divani, una tendenza che rischia di ridurre notevolmente la mobilità degli anziani della cultura.

Nel frattempo, la società americana si allontana ulteriormente dagli ideali sani. "Gli americani stanno diventando sempre più isolati - stiamo sempre più - e sappiamo che l'isolamento riduce la tua aspettativa di vita", dice Buettner. "Negli ultimi 60 anni, abbiamo costruito comunità orribili per la longevità: le periferie sono il modo assolutamente sbagliato di sviluppare se massimizzare la ricchezza della vita e della salute è un obiettivo".

Aumenta la tua longevità

Oggi, la migliore speranza per la longevità negli Stati Uniti si basa in gran parte a livello individuale - sulla tua capacità di modificare le tue abitudini, non importa quanti anni hai. La buona notizia è che il rischio di mortalità è regolabile, anche in età avanzata: per i fumatori che abbandonano l'abitudine dopo i 65 anni, ad esempio, l'aspettativa di vita si estende fino a 2 anni per gli uomini e 4 anni per le donne, secondo un American Journal del 2002 Studio di salute pubblica .

Anche se non risiedi in una zona blu, non è mai troppo tardi per iniziare a vivere come te.

Segreti di longevità da tutto il mondo
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti