Molti sotto i 40 anni non hanno bisogno di controlli regolari per il colesterolo: studio

Salute E Medicina Video: Benefici del camminare 30 minuti al giorno (Giugno 2019).

Anonim

Ma gli esperti del cuore notano che lo screening prima può aiutare alcuni pazienti a fare cambiamenti nello stile di vita all'inizio del gioco.

Il punto di screening per i giovani non è così che i medici possono metterli tutti sulle statine.

iStock.com

Molti adulti sotto i 40 anni potrebbero non aver bisogno di screening di colesterolo di routine, suggerisce un nuovo studio.

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno esaminato le implicazioni del mondo reale di due serie di linee guida in conflitto sui test del colesterolo.

Uno, dell'American College of Cardiology / American Heart Association (ACC / AHA), afferma che tutti gli adulti di età superiore ai 20 dovrebbero avere uno screening per il colesterolo. Suggeriscono anche un test ripetuto ogni quattro-sei anni.

Le altre linee guida provengono dalla Task Force dei servizi preventivi degli Stati Uniti, un gruppo indipendente di esperti medici finanziato dal governo. Dicono che molti adulti possono andare più a lungo prima del loro primo esame del colesterolo - fino all'età di 35 anni per gli uomini e 45 anni per le donne.

L'eccezione sarebbe rappresentata da persone con un importante fattore di rischio per problemi cardiaci - come l', il fumo o una storia familiare di malattie cardiache precoci.

Questi pazienti possono iniziare il test del colesterolo all'età di 20 anni, aggiunge la task force.

Le nuove scoperte supportano l'approccio "più mirato" utilizzato dalla task force, secondo il ricercatore capo Dr. Krishna Patel, del San Luke's Health System a Kansas City, nel Mo.

Perché? Lo studio, ha spiegato Patel, ha cercato di stimare l'impatto delle due diverse linee guida nel "mondo reale".

Per fare ciò, i ricercatori hanno utilizzato dati su 9.600 adulti statunitensi tra i 30 ei 49 anni che facevano parte di uno studio governativo sulla salute.

Il gruppo di studio ha scoperto che tra i non fumatori con pressione sanguigna normale, pochissimi erano ad alto rischio di avere un nei prossimi 10 anni. Ciò significa che pochissimi sarebbero considerati candidati per una statina che riduce il colesterolo - anche con livelli elevati di colesterolo LDL (i cosiddetti livelli di colesterolo "cattivo").

"Quindi, lo screening precoce del colesterolo non fornisce molte informazioni utili", ha affermato Patel. "Se non abbiamo intenzione di trattare, non ha senso farlo."

Lo studio è stato pubblicato il 15 maggio negli Annals of Internal Medicine .

Altri sono in disaccordo con il punto di Patel.

Il punto di screening per gli adulti più giovani non è così che i medici possono metterli tutti su, ha detto il dottor Neil Stone, uno degli autori delle linee guida ACC / AHA.

Invece, ci sono due ragioni centrali, ha spiegato Stone.

Uno è quello di individuare i giovani adulti che potrebbero essere sulla strada verso una malattia cardiaca più tardi nella vita.

Una volta che sanno che il loro LDL è alto, loro ei loro medici possono avere una "discussione molto importante" sui cambiamenti di dieta e stile di vita, ha detto Stone, che è anche professore di medicina alla Feinberg School of Medicine della Northwestern University di Chicago.

LEGGI DI PIÙ:

L'altro motivo è di prendere casi di familiare, una condizione genetica che causa livelli molto elevati di LDL (sopra 190 mg / dL), ha detto.

Le persone con questa condizione hanno un rischio molto più alto della media di malattie cardiache e spesso lo sviluppano in giovane età.

Per questo motivo, la condizione dovrebbe essere trattata con statine, secondo l'ACC / AHA.

C'è "prove forti e convincenti", ha detto Stone, che prendere la condizione negli adulti più giovani fa la differenza.

Il Dr. Paul Ridker, che ha scritto un editoriale che accompagna lo studio, ha avuto una visione simile.

"L'ipercolesterolemia familiare è un disturbo comune ed è facile da rilevare", ha detto Ridker, del Brigham and Women's Hospital di Boston. "Perché ritoccare qualcosa di semplice e poco costoso come un test del colesterolo?"

In più, ha detto, è importante catturare anche LDL "run-of-the-mill".

"Sapere presto nella vita può essere un buon motivatore per fare ", ha detto Ridker.

Cosa succede se un giovane adulto ha livelli di LDL sani? Ridker ha detto che starebbe "bene" con quel paziente che rinuncia a ulteriori test fino a tarda età.

Da parte sua, Patel ha convenuto che un controllo una tantum, per prendere l'ipercolesterolemia familiare, è una mossa saggia per i giovani adulti. Ma lei ha messo in dubbio il valore dei test ripetuti.

Secondo Stone, le linee guida ACC / AHA affermano che è "ragionevole" ripetere i test del colesterolo ogni 4-6 anni. "Non è obbligatorio", ha osservato.

Ma le vite delle persone e i fattori di rischio della malattia cardiaca, cambiano mentre si muovono attraverso l'età adulta, ha detto Stone. Quindi, un controllo periodico del colesterolo può essere utile quando è fatto come parte di una "valutazione del rischio globale" in cui i medici guardano la pressione sanguigna, le abitudini al fumo e altri importanti fattori di rischio per le malattie cardiache.

Motivare i giovani adulti a tenere sotto controllo questi fattori di rischio è fondamentale, secondo Stone. "Sappiamo che è un grosso problema se si può avere un fattore di rischio ottimale [controllo] di 45 o 50 anni", ha detto.

Nello studio, pochissime persone erano a rischio elevato di infarto, purché non fumassero o non avessero la pressione alta. ("Elevato" significava una probabilità superiore al 5% di avere un infarto nei prossimi 10 anni.)

In assenza di questi due fattori di rischio, solo lo 0, 09% degli uomini di età inferiore ai 40 era a rischio elevato di infarto. E solo lo 0, 04 per cento delle donne di età inferiore a 50 erano.

Ma il fumo, in particolare, ha cambiato tutto: tra i sesso maschile sui 40 anni, da metà a tre quarti erano a rischio elevato di infarto.

"Fumare ha avuto un effetto enorme", ha detto Patel. I fumatori, ha sottolineato, dovrebbero "definitivamente" far testare il loro colesterolo e, soprattutto, abbandonare l'abitudine.

Molti sotto i 40 anni non hanno bisogno di controlli regolari per il colesterolo: studio
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti