La tempistica della menopausa può influire sul rischio di insufficienza cardiaca

Salute E Medicina Video: Come mantenere la densità ossea dopo la menopausa (Novembre 2018).

Anonim

Le donne i cui periodi finiscono presto e quelli che non danno mai alla luce sembrano a maggior rischio, suggerisce la ricerca.

Alamy

Le donne che sono entrate in menopausa presto o che non hanno mai dato alla luce potrebbero avere un aumentato rischio di, suggerisce un nuovo studio.

I ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 28.000 donne in postmenopausa che non avevano malattie cardiache all'inizio dello studio. Durante un follow-up medio di circa 13 anni, poco più del 5% delle donne è stato ricoverato in ospedale per insufficienza cardiaca.

La menopausa di solito si verifica dopo i 45 anni, ma i cambiamenti possono iniziare diversi anni prima che termini la donna.

Nello studio, la era associata ad un aumentato rischio di insufficienza cardiaca e questo legame era più forte nelle donne che avevano una menopausa naturale piuttosto che chirurgica. Ma i ricercatori non hanno stabilito un collegamento causa-effetto.

Inoltre, le donne che non hanno mai dato alla luce sembravano ad aumentato rischio di un tipo di insufficienza cardiaca in cui il lato sinistro del cuore non riesce a rilassarsi come dovrebbe. Questa associazione non era dovuta alla, hanno detto i ricercatori.

Avere più figli non era associato al rischio di insufficienza cardiaca, secondo lo studio pubblicato il 15 maggio sul Journal of American College of Cardiology .

LEGGI DI PIÙ:

"La nostra scoperta che una durata riproduttiva totale più breve è stata associata ad un moderato aumento del rischio di scompenso cardiaco potrebbe essere dovuta all'aumento del rischio di malattia coronarica che accompagna la menopausa precoce", ha detto l'autore senior Nisha Parikh in un comunicato stampa. Parikh è un assistente professore presso l'Università della California, San Francisco School of Medicine.

"Questi risultati giustificano la valutazione in corso dei potenziali meccanismi cardioprotettivi dell'esposizione agli ormoni sessuali nelle donne", ha aggiunto Parikh.

Studi precedenti hanno scoperto che gli sessuali presenti durante gli anni di gravidanza di una donna possono influenzare il rischio di malattie cardiache. I livelli di questi ormoni possono essere influenzati dal ciclo mestruale e dalla gravidanza.

In un editoriale pubblicato con lo studio, il cardiologo Dr. Nandita Scott ha detto che i meccanismi alla base dei risultati non sono chiari, ma il loro potenziale impatto sulla salute delle donne è importante. È condirettore del Programma di salute cardiaca femminile Corrigan presso il Massachusetts General Hospital.

"Rimangono anche molte domande irrisolte, tra cui i meccanismi dell'effetto cardioprotettivo degli, rendendo questo davvero un work in progress", ha detto. "Complessivamente, questi risultati sollevano domande interessanti sugli effetti cardiometabolici dell'esposizione agli ormoni sessuali nel corso della vita di una donna e continuano a sollevare domande importanti per la ricerca futura".

La tempistica della menopausa può influire sul rischio di insufficienza cardiaca
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti