Vita quotidiana con fibrillazione atriale: una missione per educare gli altri

Salute E Medicina Video: Efficacia e sicurezza dei NAO nel trattamento del TEV (Novembre 2018).

Anonim

Dopo una diagnosi che ha cambiato la sua vita, Marcie Wilson ha deciso di diffondere la parola sulla salute del cuore.

Marcie Wilson di Austin, Texas, era una nuova mamma quando, a 30 anni, sentì uno strano battito nel suo cuore. La strana sensazione si presentava solo una o due volte all'anno, ma essendo un'infermiera, Marcie sapeva che avrebbe dovuto parlarne con il suo medico. I test non hanno trovato nulla di anormale, quindi per i successivi sette anni, Marcie ha fatto i suoi affari, chiedendosi sempre di cosa si trattasse di quella strana sensazione.

Poi un giorno al lavoro Marcie sentì rapide palpitazioni cardiache e cominciò a sudare. Cercò di tastarle il polso ma non riuscì a sentirlo perché il suo cuore batteva troppo velocemente. Marcie svenne alla stazione dell'infermiera. Già in ospedale, aveva un elettrocardiogramma organizzato in tutta fretta, che ha colto il problema: .

Cos'è la fibrillazione atriale?

La fibrillazione atriale è la . Segnali difettosi nel sistema elettrico del cuore fanno sì che le camere superiori, gli atri, si contraggano velocemente e irregolarmente. Di conseguenza, il sangue non viene pompato in modo efficiente nel corpo e può accumularsi negli atri. Il sangue accumulato può coagularsi, causando un ictus se il coagulo arriva al cervello. Se si hanno altri fattori di rischio per ictus, inclusi diabete e ipertensione, si è a rischio ancora maggiore di avere un ictus. Nel tempo, la fibrillazione atriale non trattata può anche portare a insufficienza cardiaca.

Marcie dice che gli episodi di fibrillazione atriale a volte duravano per giorni e la lasciavano prosciugata ed esausta. Le droghe per mantenere il suo cuore nel ritmo hanno aiutato per alcuni anni. Ma circa otto anni fa, ha optato per l', una procedura che utilizza l'energia per distruggere piccole aree del tessuto cardiaco dove si ritiene che i segnali elettrici anomali si originino e scatenino la fibrillazione atriale. Oggi, a 60 anni, Marcie afferma di provare occasionali capogiri e crede che potrebbe aver bisogno di più cure in futuro.

Vita quotidiana con fibrillazione atriale

Marcie ha apportato alcuni importanti cambiamenti nello stile di vita dopo la sua diagnosi di fibrillazione atriale:

  • perché attivano il suo battito cardiaco irregolare.
  • Trasformò alcune delle sue ricette latine in quelle salutari: il lardo è vietato e limita il sale.
  • Prende i farmaci per l'ipertensione e controlla le sue condizioni.
  • Lei fa molto esercizio fisico, cammina per due miglia al giorno e tiene il suo peso sotto controllo.

L'età avanzata è il più grande fattore di rischio per la fibrillazione atriale, ma la storia familiare può anche svolgere un ruolo. Dopo la diagnosi di fibrillazione atriale, Marcie ha rilevato diversi casi di disturbo del ritmo cardiaco nell'albero genealogico. Suo padre, suo zio e sua madre avevano ricevuto diagnosi di fibrillazione atriale. Da allora tutti e tre sono morti a seguito di complicazioni.

CORRELATI:

Vivendo con disturbi del ritmo cardiaco

Marcie è appassionata nel diffondere la parola sulle malattie cardiache e la prevenzione dell'ictus oltre a . È una coordinatrice di outreach della comunità di malattie cardiovascolari e ictus della Seton Healthcare Family di Austin, dove siede nel consiglio di amministrazione, ed è anche membro del comitato di ictus dell'American Heart Association. Trascorre la maggior parte del suo tempo nella sua comunità visitando centri per anziani e organizzazioni religiose e civili, educando le persone sui fattori di rischio per ictus e infarto. Marcie insegna alle persone l'importanza di mantenere il controllo della pressione alta, del diabete e dei livelli di colesterolo. Sottolinea anche l'importanza di un regolare esercizio fisico e un'alimentazione sana e ha iniziato a camminare nei club delle scuole locali.

Marcie portò il suo messaggio di salute del cuore fino alla Casa Bianca. Nel febbraio 2012, faceva parte di un gruppo di leader della comunità di tutto il paese che hanno partecipato a una discussione di tutti i giorni sugli sforzi dell'amministrazione Obama per migliorare la salute cardiovascolare negli Stati Uniti.

Marcie è impegnata a continuare la sua comunità di sensibilizzazione per tutto il tempo che può. "Ho una grande passione e amore per quello che faccio", dice. "Spero di poter aiutare il mio pubblico a capire che hanno il potere di ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus".

Vita quotidiana con fibrillazione atriale: una missione per educare gli altri
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti