Persone con defibrillatori impiantati a rischio di incidenti automobilistici più elevati

Salute E Medicina Video: Ben Fulford e David Wilcock sulla Tv Russa. La sconfitta della Cabala si avvicina (Novembre 2018).

Anonim

Lo studio danese rileva il 51% di probabilità in più, ma il rischio assoluto di un incidente rimane basso.

Non ci sono prove che gli ICD siano driver "scioccanti" e causino incidenti.

Alamy / iStock.com

Le persone che hanno un defibrillatore cardiaco impiantato (ICD) per controllare un sembrano avere più incidenti automobilistici rispetto alle persone di età simile senza tali dispositivi, rileva un nuovo studio danese.

Complessivamente, i conducenti danesi con ICD avevano il 51% in più di probabilità di essere coinvolti in un incidente stradale durante i due anni e mezzo dello studio.

Ma i risultati non sono necessariamente un motivo per stringere le restrizioni su questi driver, dal momento che il rischio assoluto di qualsiasi autista che utilizza un ICD coinvolto in un incidente è rimasto molto basso - circa l'1% all'anno.

Il problema è difficile, ha detto l'autore principale dello studio, la dottoressa Jenny Bjerre, un medico dell'ospedale universitario di Herlev e Gentofte a Copenaghen.

"Da un lato, come medici, dobbiamo prendere in considerazione la sicurezza stradale pubblica quando valutiamo se questi pazienti sono medicalmente idonei a guidare", ha detto. "Ma dobbiamo anche riconoscere che queste restrizioni hanno un enorme impatto sulla qualità della vita e sulla libertà personale del paziente."

Ha presentato le scoperte domenica a Roma all'incontro annuale della Società europea di cardiologia. Gli esperti notano che i risultati presentati alle riunioni mediche sono generalmente considerati preliminari fino a quando non vengono pubblicati in una rivista peer-reviewed.

La dott.ssa Mary Norine Walsh, presidente eletta dell'American College of Cardiology, ha esaminato le nuove scoperte. Ha detto che se o non - o quando - è sicuro per le persone con ICD da guidare è stato un problema per anni.

Secondo Walsh, se a un paziente viene somministrato un ICD a causa di una storia di svenimento dovuta a battito cardiaco irregolare, "la raccomandazione al paziente è che non guidano per [i primi] 6 mesi" dopo l'impianto.

Se la persona ha una condizione come l', spesso gli ICD sono ancora raccomandati. Spesso questo tipo di paziente non ha avuto una storia di svenimento a causa di battito cardiaco irregolare, quindi non c'è un divieto simile sulla guida, ha spiegato Walsh.

Bjerre ha detto che ci sono stati pochi nuovi dati sui potenziali rischi di guida per le persone con ICD, dal momento che la maggior parte degli studi risalgono agli anni '90.

"Al fine di disporre di dati contemporanei e reali sull'argomento, abbiamo mirato a indagare sugli incidenti automobilistici dopo l'impianto di ICD in una coorte di pazienti con ICD a livello nazionale, per poi confrontarli con una popolazione di controllo corrispondente per età e sesso, " lei ha spiegato.

CORRELATO:

La sua squadra ha monitorato i tassi di incidenti automobilistici tra l'inizio del 2008 e la metà del 2012 per quasi 4.900 persone danesi con ICD e quasi 9.800 danesi di età simile, ma senza tali dispositivi. L'età media era di 63 anni.

Complessivamente, 280 incidenti stradali si sono verificati durante il periodo di studio.

"Abbiamo trovato - dopo aggiustamento per età, sesso e - un aumento del 51 per cento del rischio di incidenti automobilistici nella popolazione [del paziente ICD]", ha detto Bjerre.

Tuttavia, è importante sottolineare che il rischio assoluto di un incidente stradale per una persona nello studio era basso: poco più dell'1% nel primo anno dopo l'impianto di ICD e dello 0, 6% all'anno per le persone senza dispositivi.

Nessuno degli incidenti che hanno coinvolto utenti di ICD è stato fatale, ha aggiunto Bjerre.

Tutto ciò significa che le attuali raccomandazioni sulla guida dopo l' dovrebbero essere cambiate? Bjerre e Walsh hanno convenuto che è troppo presto per dirlo.

Bjerre ha detto che non ci sono prove che gli ICD siano driver "scioccanti" e che causino incidenti. Invece, sono probabilmente le malattie di fondo che gli utenti di ICD hanno in gioco, ha detto.

Walsh è d'accordo. Crede anche che più approfondimenti potrebbero essere emersi dallo studio se entrambi i gruppi fossero stati malati allo stesso modo.

"Non possono essere paragonati a un gruppo con la stessa età, i pazienti dello stesso sesso - devono confrontarsi con pazienti altrettanto malati", ha detto Walsh. "Perché con la malattia arriva la fragilità - alcuni dei motivi per cui queste persone [con ICD] hanno avuto incidenti automobilistici sono stati perché erano probabilmente fragili, perché erano malati."

E lei è d'accordo con Bjerre che escludere una persona anziana dalla guida non è mai una chiamata facile.

"Se la raccomandazione di questo studio diventa, 'Bene, se hai avuto un defibrillatore, non puoi guidare, ' è devastante", ha detto Walsh.

Crede che sia necessaria cautela e prove migliori prima che i medici, le compagnie di assicurazione e i responsabili delle politiche apporteranno modifiche alle raccomandazioni di guida.

Bjerre è d'accordo. Crede che le società debbano sempre bilanciare la sicurezza pubblica contro le libertà personali.

"Non raggiungeremo mai il rischio zero percento [di incidenti], anche nella popolazione generale", ha detto, "quindi penso che spetti alla società decidere quale rischio accettiamo".

Persone con defibrillatori impiantati a rischio di incidenti automobilistici più elevati
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti