Calcoli biliari legati al rischio più elevato di malattie cardiache


Salute E Medicina Video: Perchè mangiare aglio, cipolla e limone tutti i giorni (Agosto 2018).



Il ricercatore dice che lo studio evidenzia una connessione tra l'intestino e il sistema cardiovascolare.

I calcoli biliari sono particelle dure che si sviluppano nella cistifellea - un piccolo organo che immagazzina i fluidi biliari che aiutano il corpo a digerire le vitamine liposolubili e liposolubili.

Alamy

Le persone che hanno mai avuto calcoli biliari possono avere un lieve aumento del rischio di sviluppare lungo la strada, suggerisce un nuovo grande studio.

In un gruppo di oltre un quarto di milione di adulti statunitensi, i ricercatori hanno scoperto che quelli con una storia di avevano il 17% in più di probabilità di sviluppare malattie cardiache nei prossimi decenni.

I calcoli biliari e le malattie cardiache condividono alcuni degli stessi fattori di rischio - come obesità, diabete di tipo 2 e livelli di colesterolo malsano. Ma quei fattori di rischio non potrebbero spiegare completamente il risultato, hanno detto i ricercatori.

Per il cardiologo Dr. Richard Stein, lo studio rende un caso "abbastanza convincente" che i calcoli biliari, essi stessi, sono un fattore di rischio per le malattie cardiache.

Stein, che non è stato coinvolto nella ricerca, è direttore del programma di cardiologia della comunità urbana alla School of Medicine della New York University.

Ha detto che le persone con una storia di calcoli biliari possono voler prestare maggiore attenzione alla loro salute cardiovascolare.

"Mangia una dieta sana per il cuore, fai esercizio fisico, abbassa la pressione sanguigna, sarebbe prudente tenere sotto controllo gli altri fattori di rischio per la malattia cardiaca", ha detto Stein, che è anche portavoce della American Heart Association.

I calcoli biliari sono particelle dure che si sviluppano nella cistifellea - un piccolo organo che immagazzina i fluidi biliari che aiutano il corpo a digerire le vitamine liposolubili e liposolubili.

I calcoli biliari si formano quando ci sono squilibri nelle sostanze che costituiscono la bile: il colesterolo in eccesso è il solito sospetto, secondo l'Istituto Nazionale del Diabete e delle Malattie Digestive e Rene (NIDDK).

CORRELATI:

Per molte persone, i calcoli biliari non causano sintomi, dice NIDDK. Ma se bloccano un dotto biliare, possono causare dolore addominale - spesso dopo un pasto pesante. Il più delle volte, il trattamento prevede la rimozione chirurgica della cistifellea.

Alcuni studi hanno suggerito che le persone con una storia di calcoli biliari hanno un rischio più elevato di malattie cardiache. Ma questi studi hanno avuto dei limiti, secondo il dott. Lu Qi, il ricercatore senior del nuovo studio. Qi è anche professore alla Tulane University di New Orleans.

Quindi il team di Qi ha raccolto dati da tre ampi studi a lungo termine di professionisti sanitari statunitensi.

In tutto, gli studi hanno seguito più di 269.000 uomini e donne fino a 30 anni. Poco più del 6% delle donne e il 3% degli uomini hanno dichiarato di aver ricevuto una diagnosi di calcoli biliari.

Tra le donne, il team di Qi ha scoperto che quelli con una storia di calcoli biliari avevano fino al 33% in più di probabilità di sviluppare malattie cardiache. Per gli uomini, i calcoli biliari erano collegati a un rischio aumentato dell'11%.

I ricercatori hanno quindi riunito questi risultati con i risultati di quattro studi precedenti che hanno coinvolto circa 900.000 persone. Tutti insieme, hanno scoperto che gli adulti con una storia di calcoli biliari avevano il 23% in più di probabilità di sviluppare malattie cardiache.

Sebbene lo studio non possa dimostrare una relazione causa-effetto tra gallstones e malattie cardiache, Qi ha suggerito che i cambiamenti nel "microbioma" dell'intestino potrebbero avere un ruolo.

Questo si riferisce ai trilioni di batteri e altri microbi che abitualmente abitano nel . I calcoli biliari, spiega Qi, possono disturbare l'equilibrio dei microbi nell'intestino, e studi recenti hanno collegato tali disturbi al rischio di malattie cardiache.

Ma, ha sottolineato, questa è solo una spiegazione teorica per ora.

Stein ha ipotizzato un'altra possibilità: alcuni casi di malattia del calcoli potrebbero stimolare bassi livelli di infiammazione nel corpo che alimentano lo sviluppo di malattie cardiache.

"Sappiamo da anni che l'infiammazione cronica di basso grado è associata a malattie cardiache", ha detto Stein.

Qualunque sia la ragione del collegamento, Qi ha detto che evidenzia una connessione tra il sistema gastrointestinale e quello cardiovascolare.

"Per aiutare a proteggere la salute del tuo cuore, potresti anche aver bisogno di proteggere il tuo sistema gastrointestinale", ha detto.

Ci sono alcuni fattori di rischio per calcoli biliari che non è possibile modificare, secondo NIDDK. Le persone con una storia familiare di loro sono ad alto rischio, per esempio. I calcoli biliari sono anche più comuni nelle donne rispetto agli uomini.

Ma alcuni altri fattori - come l' e le diete ad alto contenuto di grassi e carboidrati trasformati - possono essere modificati, suggerisce l'istituto.

Lo studio è stato pubblicato online il 18 agosto sulla rivista Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology .

Calcoli biliari legati al rischio più elevato di malattie cardiache

Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti