Un ICD è giusto per te?


Salute E Medicina Video: INTERROGAZIONE - COSE DA NON FARE - iPantellas (Agosto 2018).



Un defibrillatore impiantato è un dispositivo che può scuotere il cuore e impedirti di andare in arresto cardiaco, ma non senza una piccola controversia.

Molte persone soffrono di irregolari, chiamate anche . Le aritmie possono verificarsi nelle due camere superiori del cuore (atrio) o nelle due camere inferiori (i ventricoli). Frequenze cardiache rapide note come tachicardia ventricolare (VT), un battito veloce ma costante, o fibrillazione ventricolare (VF), un battito veloce e caotico, possono causare l'arresto improvviso del battito cardiaco, chiamato arresto cardiaco. Senza rianimazione immediata, l'arresto cardiaco è fatale. Porta a più di 300.000 morti negli Stati Uniti ogni anno.

Ricorda, un arresto cardiaco non è un, e specialisti del cuore chiamati elettrofisiologi sono i migliori medici per curare le persone che hanno avuto un arresto cardiaco. Un'opzione di trattamento è un defibrillatore cardioverter impiantabile (ICD), un dispositivo elettronico che monitora costantemente il ritmo cardiaco. Se un ICD rileva una pericolosa aritmia, rilascia uno shock al muscolo cardiaco, si spera che ripristini il ritmo al suo ritmo normale.

Quando prendere in considerazione un ICD

Non tutti i pazienti cardiaci sono candidati per defibrillatori cardioverter impiantabili, afferma Bruce Wilkoff, MD, presidente della Heart Rhythm Society e direttore di Cardiac Pacing and Tachyarrhythmia Devices e un elettrofisiologo presso la Cleveland Clinic. I pazienti devono decidere da soli, con il consiglio del loro medico.

Ecco alcune circostanze che potrebbero rendere un ICD adatto a te:

  • Una storia personale o familiare di morte cardiaca improvvisa. Se tu o subito un arresto cardiaco improvviso, potreste essere a più alto rischio che ciò accada a voi, dice Wilkoff. Ma conoscere questo pezzo di storia familiare non è sempre ovvio. In alcuni casi, si ritiene che le persone che muoiono per morte cardiaca improvvisa siano annegate o morte per un attacco. Discutete le circostanze di queste morti con il vostro medico quando esaminate la vostra storia familiare.
  • Disturbi genetici dell'attività elettrica del cuore. Un certo numero di disordini genetici può causare aritmie. Una di queste condizioni è la sindrome del QT lungo, che si verifica quando ci sono problemi con i piccoli pori sulla superficie delle cellule del muscolo cardiaco.
  • Un precedente infarto o altro evento cardiaco. Gli attacchi di cuore e gli arresti cardiaci sono diversi. Un attacco cardiaco si verifica quando i vasi sanguigni si bloccano e il sangue ricco di ossigeno non riesce a raggiungere una sezione del muscolo cardiaco. Gli attacchi di cuore possono causare cicatrici, dice Wilkoff, e il muscolo cardiaco sfregiato è più incline a ritmi cardiaci anormali che possono portare all'arresto cardiaco.
  • Ricovero per insufficienza cardiaca. verifica quando il cuore non si riempie adeguatamente di sangue o non riesce a pompare abbastanza sangue nel resto del corpo.
  • Cardiomiopatia o cuore ingrossato. La cardiomiopatia è una malattia progressiva che causa l'ingrossamento, l'ispessimento o l'irrigidimento del muscolo cardiaco. La condizione può causare aritmie ventricolari e talvolta è il risultato di una malattia genetica.

Come funziona un ICD

Un defibrillatore cardioverter impiantabile è simile a un pacemaker. I pacemaker sono generalmente usati per trattare i ritmi cardiaci che si verificano nelle camere superiori, ma gli ICD possono agire sia come pacemaker sia come defibrillatore, in modo che possano indirizzare le aritmie sia nella camera superiore che in quella inferiore del cuore.

Wilkoff descrive l'ICD come una piccola scatola di metallo o lattina con batteria, computer, antenna e prolunghe. È impiantato chirurgicamente, a volte come una procedura in giornata o in ospedale. "Inserisci il defibrillatore nel cuore facendo scorrere i suoi cavi nelle vene, che sono le autostrade che riportano il sangue al cuore", spiega.

Il defibrillatore monitora continuamente il ritmo cardiaco. Se il tuo cuore inizia a correre, in pochi secondi invierà un impulso elettrico a bassa energia al tuo cuore per farlo battere di nuovo normalmente. Ma a volte gli impulsi a bassa energia non sono sufficienti per ripristinare il normale ritmo cardiaco. Se i ventricoli tremano invece di contrarsi, l'ICD invierà impulsi elettrici ad alta energia per ripristinare il ritmo cardiaco. In entrambi i casi, gli impulsi durano solo una frazione di secondo.

Le persone con un defibrillatore sanno immediatamente se sta mandando shock al cuore perché è doloroso. "Sentono un colpo al petto", dice Wilkoff. "Potrebbero sentirsi leggeri o addirittura svenire." Gli impulsi a bassa energia, d'altra parte, possono passare inosservati fino a quando le persone non vedono il loro medico, che può rivedere i record tenuti continuamente dal dispositivo.

Uno studio controverso

Uno studio del Journal of American Medical Association ha recentemente riportato che il 22, 5% degli oltre 111.000 pazienti che hanno ricevuto un ICD dal 2006 al 2009 non ha risposto a quello che gli autori hanno definito indicazioni basate sull'evidenza per ottenerne uno.

Wilkoff afferma che lo studio è in qualche modo fuorviante. "Dovresti essere curato per tre mesi con i farmaci per assicurarti che la tua funzione cardiaca non migliori prima di impiantare un ICD, e alcuni dei pazienti nello studio sono stati impiantati in meno di tre mesi, spesso per una ragione specifica, "sottolinea.

È impossibile dire se i pazienti siano stati trattati in modo troppo aggressivo, dice Wilkoff. "Non è che non fosse una buona idea impiantare l'ICD in questi pazienti - è solo che non c'era, secondo le linee guida, un motivo accettabile per metterli in anticipo".

Wilkoff dice che va bene essere prudenti quando si tratta di procedure invasive ", ma le linee guida implicano il giudizio, ed è il medico e il paziente che dovrebbero prendere la decisione, sulla base delle linee guida e del loro giudizio e delle singole circostanze." Ma solo perché più pazienti hanno ICD rispetto alle linee guida che indicano che sono necessari non significa che hanno ricevuto cure improprie, dice.

"Non è compito del paziente decidere il significato dei suoi sintomi", dice Wilkoff, "ma è sua responsabilità portarli all'attenzione del suo dottore e lasciarli passare attraverso di loro". Parlate con il vostro medico di tutti i vostri sintomi e se un ICD potrebbe essere il trattamento giusto per la vostra condizione individuale. Come ogni terapia medica, dovresti discutere e considerare attentamente i rischi ei benefici di un ICD.

Per le ultime notizie e informazioni su come vivere uno stile di vita salutare per il cuore, segui @HeartDiseases su Twitter dagli editori di @EverydayHealth.

Un ICD è giusto per te?

Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti