Solo il 15% utilizza le informazioni sulle calorie alle catene di fast food di New York

Salute E Medicina Video: What percentage of your brain do you use? - Richard E. Cytowic (Marzo 2019).

Anonim

Ma 3 grandi catene hanno visto un calo del consumo di calorie dopo che la legge della città ha richiesto i dettagli sulle schede del menu.

MARTEDÌ, 26 luglio (DoctorsAsk News) - Solo circa un sesto dei clienti dei fast food di New York utilizza le informazioni caloriche fornite nei menu e nelle schede dei menu, ma tendono a comprare cibo con meno calorie, un nuovo studio mostra.

Secondo una legge introdotta dalla città nel 2008, i ristoranti della catena con 15 o più sedi a livello nazionale devono fornire ai consumatori informazioni.

Per questo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati dei sondaggi raccolti da 7.309 clienti adulti nel 2007 e 8.489 clienti nel 2009. Le indagini sono state condotte durante l'ora di pranzo in 168 posizioni selezionate casualmente delle 11 migliori catene di fast food della città.

Tra il 2007 e il 2009, non vi è stata una diminuzione generale della quantità di calorie negli alimenti acquistati dai clienti. Ma ci sono state riduzioni significative in tre grandi catene di. Le calorie medie per acquisto sono diminuite del 5, 3% a McDonalds, del 6, 4% a KFC e del 14, 4% a Au Bon Pain. Insieme, queste tre catene hanno rappresentato il 42% di tutti i clienti nello studio.

Ma i ricercatori hanno anche scoperto che le calorie medie per acquisto sono aumentate del 17, 8% a Subway, dove le grandi sono state fortemente promosse.

Complessivamente, il 15% dei consumatori nello studio ha affermato di aver utilizzato le informazioni caloriche e, in media, queste persone hanno acquistato 106 chilocalorie in meno rispetto a quelle che non hanno visto o utilizzato le informazioni caloriche nei fast food.

Lo studio è stato pubblicato nell'edizione online del 27 luglio del BMJ .

L'etichettatura nutrizionale è un passo avanti nella lotta contro i crescenti tassi di obesità in molte nazioni occidentali, ma i cambiamenti nella fornitura di devono seguire, Dr. Susan Jebb, del Centro di Ricerca sulla Nutrizione Umana MRC a Cambridge, Regno Unito, notato in un editoriale di accompagnamento.

Solo il 15% utilizza le informazioni sulle calorie alle catene di fast food di New York
Categoria Di Problemi Medici: Nutrizione