Prevenire il diabete un solo testo alla volta

Salute E Medicina Video: DOCUMENTAL????ツ???? LA DIABETES,DOCUMENTAL 2016,DOCUMENTAL ESPAÑOL,DOCUMENTALES COMPLETOS, DOCUMENTALES (Dicembre 2018).

Anonim

Secondo un nuovo studio, un nuovo programma che invia suggerimenti sulla prevenzione del diabete attraverso il testo ha effettivamente aiutato le persone a cambiare abitudini malsane.

GIOVEDÌ, 19 DICEMBRE 2013 - Dopotutto, l'invio di messaggi di testo può essere utile per te, almeno se stai partecipando a un nuovo programma pilota per aiutarti a prevenire il diabete, secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of Ricerca Internet medica. Questo programma, iniziato lo scorso anno, ti invia periodicamente suggerimenti e trucchi per aiutarti a prevenire il diabete di tipo 2 - e mentre gli esperti dicono che il programma non è per tutti, è uno strumento benvenuto nella lotta contro il diabete in questa generazione di esperti di tecnologia.

I ricercatori dell'Università del Michigan hanno reclutato un totale di 1.800 persone a Detroit e Cincinnati per partecipare al programma, denominato Txt4health. Una volta iscritti, ai partecipanti è stata posta una serie di domande di valutazione del rischio tramite messaggio di testo, compreso il peso, l'esercizio fisico e le abitudini alimentari e la storia familiare del diabete. I partecipanti hanno quindi ricevuto un obiettivo di perdita di peso suggerito e, a seconda del rischio, hanno ricevuto un set di cinque a sette messaggi di testo a settimana per 14 settimane dando loro consigli su . Alla fine di ogni settimana i partecipanti dovevano inviare un messaggio sul peso e sull'attività fisica.

"Abbiamo scoperto che questo metodo di intervento sanitario ha il potenziale per influenzare in modo significativo le abitudini di salute delle persone e avere grande portata", ha detto in una dichiarazione Lorraine Buis, PhD, assistente professore nel dipartimento di medicina di famiglia presso l'Università del Michigan. "Tuttavia, l'impegno costante dei partecipanti nelle 14 settimane è stato inferiore a quello desiderato."

Solo il 39% dei partecipanti ha completato le 14 settimane complete, secondo lo studio, indicando che il programma potrebbe non essere adatto a tutti. Scott Drab, PharmD, specialista del diabete e professore associato di farmacia e terapia presso la School of Pharmacy dell'Università di Pittsburgh, ha affermato che un numero extra di cinque o sette messaggi a settimana potrebbe essere troppo per alcuni.

"Il problema è che questo tipo di tecnologia può sopraffare determinate persone", ha detto il dott. Drab. "Potrebbero ricevere dei messaggi da amici e persone care e spesso quando aggiungi questo, è un altro testo che non hanno il tempo di leggere, può ricordare loro la posta indesiderata."

E mentre programmi simili volti ad sono dimostrati efficaci, Joel Zonszein, MD, direttore del centro clinico del diabete all'ospedale Montefiore di New York, ha detto di non essere ottimista riguardo al potenziale del programma.

"Non sono molto entusiasta, ma potrei sbagliarmi", ha detto il dottor Zonszein. "La mancanza di ritenzione è una vera bandiera rossa".

Ma per i partecipanti che sono rimasti fino alla fine, il programma è stato molto efficace. Sebbene i ricercatori non abbiano dettagliato una quantità media di peso persa dai partecipanti, dopo la fine del programma, i ricercatori hanno scoperto che molti atteggiamenti e abitudini dei partecipanti erano cambiati in meglio. Dopo aver completato il programma, il 78 percento ha dichiarato che era più probabile sostituire bibite zuccherate con bibite, il 74 percento ha dichiarato di voler scambiare un pezzo di frutta fresca per dessert e l'80 percento ha dichiarato di acquistare cibo più sano quando fa la spesa.

Per questo motivo, è imperativo capire chi rischia di rimanere attraverso l'intero programma, ha detto Drab.

"Abbiamo bisogno di scoprire chi sono gli individui che sono rimasti nello studio e quali caratteristiche hanno, che l'altro 60% non ha fatto", ha detto. "Se riusciamo a farlo, possiamo indirizzarli con questa tecnologia".

Ma per Zonszein, la vera prevenzione del diabete deve venire come risultato di una conversazione tra un medico e un paziente - qualcosa che non può accadere tramite il testo.

"Non possiamo inviare informazioni personalizzate o private sul testo, a causa di vincoli legali", ha affermato. "Possiamo dare informazioni generiche, ma non ci sono due pazienti uguali."

"L'istruzione è importante", ha aggiunto, "ma educare i pazienti deve essere personalizzato e personalizzato".

Tuttavia, Zonszein non ha respinto completamente il programma.

"Lo vedo più come un pilota su come possiamo usare la tecnologia per aiutare le persone a prevenire il diabete", ha detto. "Anche se questo non funziona, penso che ci sia ancora molto da imparare."

Prevenire il diabete un solo testo alla volta
Categoria Di Problemi Medici: Malattie