Donne diabetiche e menopausa: affrontare i sintomi

Salute E Medicina Video: Menopausa: Tutto quello che non ti hanno mai detto sugli ormoni (Giugno 2019).

Anonim

Tra vampate di calore e aumento di peso per il sonno povero, il malumore e un calo di desiderio sessuale, la menopausa non è un picnic. Imita anche i sintomi del diabete nelle donne. Per le donne diabetiche che attraversano la menopausa, è più importante che mai monitorare il livello di zucchero nel sangue per evitare problemi di salute. Ecco 9 modi per navigare "il cambiamento" …

La menopausa è una sfida per molti di noi, ma per le donne diabetiche può sembrare un doppio smacco.

Questo perché gli squilibri ormonali che scatenano problemi di salute della menopausa - come aumento di peso, malumore, disturbi del sonno, basso desiderio sessuale, infezioni, incontinenza e vampate di calore - possono anche aumentare o abbassare i livelli di glucosio nel sangue.

Ciò influisce sulla quantità di donne diabetiche insuline che hanno bisogno, dice Katherine Sherif, MD, direttore della Primary Care femminile di Jefferson a Philadelphia.

E poiché i sintomi del diabete e della menopausa sono spesso simili, è facile confondere i due.

"Quello che sospetti sono i sintomi del diabete da macellaio nelle donne potrebbe davvero essere un precursore della menopausa", spiega Lauren Streicher, MD, assistente professore di ostetricia e ginecologia alla Feinberg School of Medicine di Chicago e direttore medico del Centro per la salute sessuale e il centro per la menopausa..

Se hai il diabete e stai attraversando la menopausa, ecco le nove sfide più comuni e cosa fare su ciascuna di esse.

1. "I miei livelli di glucosio nel sangue sono su o giù."

Ti senti di malumore? Potresti presumere che il problema sia dovuto a un basso livello di zucchero nel sangue, quindi mangi, cercando di aumentare i livelli di glucosio.

In effetti, il livello di zucchero nel sangue potrebbe non essere basso e il cibo in più potrebbe effettivamente portarlo più in alto, aggiungendo calorie inutili, dice il dott. Streicher.

Cosa puoi fare : controlla i tuoi livelli di glucosio più frequentemente quando stai attraversando la menopausa, suggerisce la nutrizionista Judith Wylie-Rosett, EdD, RD, responsabile della divisione per la promozione della salute e la ricerca nutrizionale, all'Albert Einstein College of Medicine in New York.

Tieni un registro giornaliero. Se il tuo livello è troppo alto o troppo basso per diversi giorni consecutivi, parla con il tuo medico della modifica o della regolazione della dose di insulina.

Se non assumi insulina, prova a mangiare meno carboidrati o zuccheri e ad esercitare regolarmente.

2. "Sono preoccupato per le malattie cardiache". Le donne diabetiche hanno quattro volte più probabilità di avere uno scompenso cardiaco e il doppio delle probabilità di avere un secondo infarto, secondo il National Diabetes Information Clearinghouse.

Molte donne hanno già una malattia cardiaca quando vengono diagnosticate con diabete di tipo 2 e quelle con diabete di tipo 1 possono svilupparla in tenera età.

La menopausa aumenta ancora di più il rischio. Questo perché l'ipertensione, il colesterolo alto e l'aumento del grasso della pancia (che sono legati alle malattie cardiache) sono i tipici sintomi del "cambiamento".

Questo trio empio provoca infiammazione in tutto il corpo e può portare all'aterosclerosi, quando le arterie si restringono in modo che il sangue non possa raggiungere organi e tessuti, dice il dott. Sherif.

L'eccesso di grasso nella pancia può aumentare significativamente il rischio di malattie cardiache, secondo uno studio del 2016 pubblicato sul Journal of American College of Cardiology .

Cosa puoi fare: perdere solo 10-15 chili può abbassare la pressione sanguigna, il colesterolo e i livelli di glucosio nel sangue e la dose di insulina, dice il dott. Streicher.

E fuma sigarette. Il fumo aumenta il rischio di malattie cardiache, così come problemi agli occhi, ai nervi e ai reni, secondo l'American Diabetes Association (ADA).

Potresti anche chiedere al tuo medico di prendere gli estrogeni per un breve periodo, suggerisce il Dr. Streicher.

Questo perché l'ormone può aiutare a migliorare la salute dei vasi sanguigni dopo la menopausa, secondo uno studio multi-universitario del 2008 sulla rivista Menopause .

Potresti aver sentito che il famoso Nurse's Health Study presso l'Università di Harvard ha rilevato un aumento del rischio di cancro al seno nelle donne che hanno assunto la terapia ormonale sostitutiva (estrogeni e progesterone), ma l'estrogeno da solo non aumenta il rischio se assunto per meno di 10 anni, secondo l'American Cancer Society.

3. "Sono stufo di vampate di calore".

Se ti svegli caldo e sudato da un sonno profondo, con un cuore che corre e un mal di testa, è probabilmente una vampata di calore.

Mentre la causa esatta non è nota, gli scienziati ritengono che la riduzione dei livelli di estrogeni interrompa l'ipotalamo (un'area del cervello che regola la temperatura corporea), secondo la Mayo Clinic.

Le vampate di calore possono essere peggiori per le donne diabetiche, afferma il dott. Sherif. Questo perché gli squilibri ormonali della menopausa rendono più difficile il controllo dei livelli elevati di glucosio nel sangue e un improvviso calo della glicemia può portare a vampate di calore più intense.

Cosa puoi fare: se hai imbottitura extra, perdere peso. Anche alcune donne diabetiche sono sovrappeso e questo aumenta le loro possibilità di vampate di calore.

La terapia con estrogeni può inoltre ridurre drasticamente la frequenza e la gravità delle vampate di calore, afferma il Dr. Streicher.

Altri farmaci che possono aiutare a ridurre le vampate di calore comprendono basse dosi di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e inibitori della ricaptazione della serotonina e norepinefrina (SNRI). Questi sono tipicamente usati come antidepressivi, ma possono anche aiutare a regolare il calore corporeo.

Il gabapentin, un farmaco usato per le crisi e talvolta il dolore, e la clonidina, una pillola o un cerotto usati per trattare l'ipertensione, possono anche alleviare i sintomi della menopausa, secondo la Mayo Clinic.

È inoltre possibile ridurre al minimo le vampate di calore evitando i trigger comuni, quali fumo, caffeina, alcol e stress, e fare attività fisica regolare.

4. "Non sto dormendo bene."

Le vampate di calore possono svegliarti di notte e rendere difficile il sonno. E la privazione del sonno può far fluttuare i livelli di glucosio nel sangue, dice Wylie-Rosett.

È probabile che anche le donne che perdono il sonno aumentino di peso, dice Qanta Ahmed, MD, specialista in disturbi del sonno e medico curante presso il Centro per i Disturbi del Sonno Hospital Winthrop-University di Mineola, NY.

Questo perché la privazione del sonno diminuisce la leptina, un ormone che aiuta a controllare l'appetito, e aumenta la grelina, un ormone che la stimola - quindi fai i chili, secondo la National Sleep Foundation.

I livelli elevati di glucosio nel sangue aumentano anche la produzione di urina, poiché il corpo cerca di eliminare lo zucchero in eccesso. Ciò potrebbe portare a pause da bagno per le ore piccole che disturbano il sonno, secondo l'ADA.

Cosa puoi fare: se le vampate di calore ti stanno svegliando, evita i trigger. E mantieni la tua camera fresca, consiglia il Dr. Streicher.

Esercitare nel tardo pomeriggio aiuta anche a promuovere il sonno, dice Meeta Singh, MD, specialista del sonno con l'Henry Ford Hospital di Detroit.

5. "Non sono dell'umore giusto".

Per le donne che attraversano la menopausa, gli ormoni precipitati possono causare secchezza vaginale che rende il sesso scomodo o addirittura doloroso, dice il dott. Sherif.

Ma le donne diabetiche possono essere anche peggio, perché il diabete può danneggiare i nervi e i vasi sanguigni della vagina, rendendo più difficile destarsi e avere un orgasmo, dice il dott. Sherif.

Cosa puoi fare: i lubrificanti vaginali come Replens possono aiutarti a rendere i rapporti più piacevoli e aumentare il tuo desiderio di intimità, afferma il Dr. Streicher.

Se i gel da banco non sono sufficienti, il medico può prescrivere una crema vaginale per estrogeni transdermici, aggiunge.

6. "Continuo a ricevere infezioni del tratto urinario e del lievito".

Le donne diabetiche hanno un rischio più elevato di questi fastidiosi problemi perché possono soffrire di cattiva circolazione, il che riduce la capacità dei globuli bianchi di uccidere i batteri offensivi, afferma il dott. Sherif.

Inoltre, le donne anziane hanno livelli più bassi di estrogeni nella vescica e nella vagina, che agiscono per prevenire l'infezione.

"Quando la menopausa colpisce, i livelli di estrogeni diminuiscono e tu diventi più vulnerabile alle infezioni in entrambe le aree", dice il dott. Sherif.

Cosa puoi fare: Consumare un integratore probiotico giornaliero che contenga batteri benefici per aiutare a prevenire le infezioni urinarie e del lievito, afferma il dott. Streicher.

E lavora con il tuo medico per mantenere uno stretto controllo sui livelli di glucosio nel sangue.

Se si dispone di una UTI, il medico può prescrivere un antibiotico per uccidere i batteri. Se hai un'infezione da lievito, prova i rimedi vaginali topici, da banco che contengono farmaci antifungini (come il clotrimazolo, il butoconazolo, il miconazolo nitrato o il tioconazolo).

7. "Mi sono bagnato".

Bassi livelli di estrogeni possono anche portare all'incontinenza, specialmente nelle donne diabetiche.

"Troppo poco estrogeno [riduce] l'elasticità nei tessuti della tua vagina, dell'uretra e della vescica, che porta a perdite", spiega il dott. Streicher.

Poiché alti livelli di glucosio nel sangue possono aumentare la produzione di urina, le donne diabetiche possono perdere di più.

Oltre ad essere disordinato e scomodo, l'incontinenza può causare un aumento di peso se le donne evitano l'esercizio fisico perché temono un incidente, dice il dottor Streicher.

Cosa puoi fare: Chiedi al tuo medico di farmaci non ormonali per l'incontinenza, compresi i farmaci anticolinergici come Enablex (che aiuta a controllare gli spasmi della vescica) e gli antidepressivi triciclici come l'imipramina (che può ridurre gli stimoli urinari), suggerisce la Mayo Clinic.

Oppure prova gli esercizi di Kegel, che aiutano a rinforzare i muscoli dello sfintere urinario e del pavimento pelvico.

La terapia con estrogeni aiuta anche a ridurre l'incontinenza, afferma il dott. Streicher.

8. "Sono triste tutto il tempo."

Le donne con diabete di tipo 2 hanno quasi il doppio delle probabilità di avere sintomi di depressione, secondo uno studio britannico del 2015 pubblicato su Current Diabetes Reports .

Questo perché lo stress quotidiano del controllo del diabete può fare a pezzi lo spirito e rendere più difficile la gestione della malattia, secondo l'ADA.

Gestire le complicazioni del diabete può anche erodere l'autostima, dice Wylie-Rosett.

Ciò peggiora durante la menopausa, quando i bassi livelli di estrogeni esacerbano gli sbalzi d'umore, lo stress e la depressione, secondo la Mayo Clinic.

Cosa puoi fare: monitora i livelli di zucchero nel sangue più volte al giorno per assicurarti che non siano troppo alti o bassi. Anche le lievi fluttuazioni possono causare sbalzi d'umore, dice Wylie-Rosett.

Prendi regolare esercizio fisico, che aumenta i livelli di serotonina, l'ormone del benessere, secondo il National Institutes of Health. Allenarsi controllerà anche il peso per minimizzare altri sintomi della menopausa.

Se la depressione e gli sbalzi d'umore diventano gravi, potresti aver bisogno di psicoterapia e / o antidepressivi, secondo l'ADA. Ricevi una consulenza sulla salute mentale dal tuo medico.

9. "Ho problemi dentali".

Poiché il diabete e la menopausa riducono la resistenza del corpo alle infezioni, le gengive hanno il doppio del rischio di gengiviti - infiammazione causata da batteri nella placca (il film appiccicoso che si accumula sui denti sopra e sotto la linea della gomma).

"Le donne diabetiche sono più suscettibili alle infezioni orali e alla malattia parodontale rispetto a quelle senza, e le infezioni orali tendono ad essere più gravi", afferma E. Mac Edington, DDS, portavoce dell'Accademia di odontoiatria generale (AGD).

Cosa si può fare: mantenere i denti e le gengive forti con una buona igiene dentale e controlli regolari.

Inoltre, rimani aggiornato sui livelli di zucchero nel sangue e controlli i livelli di trigliceridi e di colesterolo regolarmente, perché alti livelli possono aumentare il rischio di malattie gengivali, secondo l'ADA.

Quando è il momento di visitare il dentista, fissare un appuntamento al mattino, quando i livelli di glucosio nel sangue tendono ad essere più stabili. Questo rende le gengive meno sensibili e meno probabilità di sanguinare durante la pulizia.

Come per gli altri problemi di salute, queste precauzioni aiuteranno a diminuire gli effetti negativi della menopausa e del diabete.

"Non puoi evitare ogni sintomo che si manifesta, ma puoi lavorare con il tuo medico per gestirne e ridurne molti", dice il dott. Sherif.

Per ulteriori consigli e informazioni di esperti, visitare il nostro.

Quanto sai del diabete?

Solo negli Stati Uniti, 29, 1 milioni di persone hanno il diabete. E 8, 1 milioni di loro non lo sanno nemmeno. Sfortunatamente, la disinformazione sul diabete è dilagante e mescolare i fatti su questa malattia può avere conseguenze disastrose. Sei confuso riguardo al diabete? Metti alla prova le tue conoscenze con il nostro.

Donne diabetiche e menopausa: affrontare i sintomi
Categoria Di Problemi Medici: Malattie