Gli adolescenti grati possono avere meno rischi per la depressione, altri problemi

Salute E Medicina Video: Disturbo dell’apprendimento: attenzione a questi segnali (Aprile 2019).

Anonim

I genitori, gli insegnanti possono aiutare i bambini a imparare a identificare le cose belle della loro vita, dice lo studio.

DOMENICA 5 AGOSTO 2012 (DoctorsAsk News) - Per chiunque cresca dei ragazzi, l'idea di aiutarli a sentirsi grati per le cose di tutti i giorni può sembrare una possibilità remota; solo far loro mormorare un "grazie" di tanto in tanto può essere un risultato monumentale.

Ma un nuovo studio suggerisce che aiutare gli adolescenti a imparare a contare le loro benedizioni può effettivamente svolgere un ruolo importante nella positiva. Con l'aumentare della gratitudine, aumentano anche la soddisfazione della vita, la felicità, le attitudini positive, la speranza e anche le prestazioni accademiche.

Giacomo Bono, autore dello studio e professore di psicologia alla California State University, Dominguez Hills, ha detto che sembra che non ci sia molto tempo in questi giorni per gli adolescenti a sospendere e considerare il loro apprezzamento per le loro amicizie, attività che godono o anche il cibo sul tavolo.

Ma tra quei ragazzi che dicono di sentirsi grati per una varietà di cose nella loro vita, Bono ha trovato un'associazione con abilità vitali critiche come la cooperazione, il senso dello scopo, la creatività e la persistenza.

"La gratitudine ci consente di capire ciò che conta di più per noi e tradurlo in un obiettivo più ampio", ha affermato Bono. Si presume che presenterà la sua ricerca domenica all'American Psychological Association meeting annuale a Orlando, in Florida.

Lo studio ha coinvolto 700 studenti residenti a New York, di età compresa tra 10 e 14 anni. I partecipanti erano bianchi (67%), asiatici (11%), neri (10%) e ispanici (1, 4%), e circa l'11% erano di altre etnie o non hanno identificato la loro razza. I ricercatori hanno tenuto conto dei fattori socioeconomici e dei risultati educativi dei genitori, ma non per le credenze religiose.

Gli autori dello studio hanno definito adolescenti grati come dotati di uno stato d'animo e di stati d'animo che hanno permesso loro di rispondere positivamente alle persone e alle cose buone della loro vita, ha detto Bono.

Gli studenti hanno completato i questionari a scuola all'inizio dello studio e poi quattro anni dopo. Bono ha confrontato i risultati dal meno riconoscente al più riconoscente. Ha trovato che quelli che erano tra i più riconoscenti hanno guadagnato il 15% in più di senso della loro vita, sono diventati il ​​15% più soddisfatti delle loro vite in generale e sono diventati il ​​17% più felici e pieni di speranze nelle loro vite. Quel gruppo aveva anche un calo del 13% delle emozioni negative e una diminuzione del 15% dei sintomi della.

Bono ha detto che c'è un forte legame tra avere un senso di soddisfazione per la vita e sentirsi grati. "Le persone che sono grate sono più ottimiste e piene di speranza, sentendo di avere le risorse per avere successo nel loro futuro", ha detto Bono.

Un esperto coinvolto nel lavoro con gli detto che ha senso che la gratitudine aumenti il ​​senso di scopo dell'adolescente nella vita. "Aiuta i bambini a diventare più consapevoli di ciò per cui sono grati, non solo nel trattare la depressione, ma in una vita materialista, impegnata e guidata dai media", ha detto Alec Miller, capo della psicologia infantile e adolescenziale al Montefiore Medical Center di New York Città.

È interessante notare che lo status socioeconomico non sembra essere collegato alla gratitudine. "Non devi essere ricco per sentirti grato", disse Bono. "Abbiamo trovato che i bambini poveri sono molto riconoscenti quando gli altri li aiutano".

Miller è d'accordo. "Vedo i bambini ei bambini Medicaid provenienti da case benestanti nella contea di Westchester, e non vedo alcun maggiore o minore senso di gratitudine da un gruppo o da un altro: è piuttosto basso in entrambi i gruppi", ha detto. "Sfortunatamente, la nostra società non si concentra molto sulla gratitudine, è diventato fuori moda parlarne", ha detto Miller. "Ma attribuisco a questi ricercatori il merito di far rivivere l'interesse per l'argomento."

Miller ha detto che spesso chiede ai bambini per cosa sono grati. Quando non riescono a identificare nulla di molto, lo vede come un segno di pericolo di un aumento del rischio di depressione grave e. Ma sviluppare un senso di gratitudine nei bambini può aiutare a prevenire la progressiva erosione dell'autostima e costruire il loro senso di scopo e abilità, ha osservato.

Come possono i genitori aiutare a infondere un senso di gratitudine nei loro figli? I genitori suggeriti da Bono iniziano a prestare attenzione al proprio senso di gratitudine e lo modellano. "Parla di ciò per cui sei grato e chiedi ai tuoi figli cosa apprezzano", ha detto. Ha anche consigliato di menzionare le persone che hanno aiutato nelle loro vite: un insegnante che è rimasto dopo le lezioni, un allenatore che ha fatto la differenza. "Parlare di gratitudine ci aiuta a guidare tutti noi verso le cose che contano di più", ha osservato.

Poiché questa ricerca è stata presentata in una riunione, i dati e le conclusioni dovrebbero essere considerati preliminari fino a quando non saranno pubblicati in una rivista peer-reviewed.

La ricerca è stata finanziata dalla John Templeton Foundation.

Gli adolescenti grati possono avere meno rischi per la depressione, altri problemi
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti