Complicazioni di Crohn: 411 su calcoli biliari

Salute E Medicina Video: Quali sono le complicanze del Morbo di Crohn? (Giugno 2019).

Anonim

La malattia di Crohn può aumentare il rischio di sviluppare calcoli biliari. Impara come riconoscere i segnali di pericolo e sapere cosa fare.

I calcoli biliari, un problema comune per le persone con Crohn, variano in dimensioni e forma.

Dorling Kindersley

Il dolore digestivo è uno sfortunato fatto di vita per chi ha il morbo di Crohn. Oltre al disagio di diarrea, crampi addominali e altre, sei anche a maggior rischio di calcoli biliari dolorosi. Infatti, fino a un terzo delle persone con Crohn sviluppa calcoli biliari: depositi simili a ciottoli che si formano nella.

La cistifellea è un piccolo organo a forma di pera situato proprio sotto il fegato. quando la bile, un liquido prodotto nel fegato e immagazzinato nella cistifellea per aiutare il corpo a digerire i grassi, si indurisce. Queste pietre possono essere piccole come un granello di sabbia o grandi come una pallina da golf. Il fegato e la cistifellea sono strettamente interconnessi con l'intestino, che sono spesso infiammati da Crohn.

"La comunemente coinvolge l'ultimo segmento dell'intestino tenue, chiamato ileo terminale, che è il luogo in cui si verifica gran parte del metabolismo della bilirubina", afferma Martin Luchtefeld, MD, chirurgo colorettale con lo Spectrum Health Medical Group a Grand Rapids, Michigan. "O la stessa malattia del Crohn o la chirurgia per Crohn possono portare a cambiamenti nel metabolismo della bilirubina, con conseguente maggiore incidenza di calcoli biliari". Uno studio pubblicato nell'aprile 2007 sulla rivista Hepatology ha rilevato che le persone con malattia di Crohn hanno il doppio del rischio di sviluppare calcoli biliari rispetto alla popolazione generale.

Durante il normale metabolismo della bilirubina, i sali biliari si disgregano di grasso e la bilirubina dona alla bile e alle feci il loro colore bruno-giallastro. Se la tua bile contiene troppi sali biliari, bilirubina o, può indurirsi nei calcoli biliari. Se il tuo Crohn colpisce l'ileo terminale, l'ileo infiammato e malato non riesce ad assorbire i sali biliari. Di conseguenza, il colesterolo si accumula e si formano i calcoli biliari.

Alcune persone con calcoli biliari non hanno sintomi e probabilmente non hanno bisogno di cure. I calcoli biliari causano disagio quando si spostano nei dotti biliari e creano blocchi. I sintomi dei dotti biliari bloccati, chiamati anche "attacco alla cistifellea", includono:

  • Dolore alla schiena tra le scapole
  • Dolore costante nel quadrante in alto a destra che si accende improvvisamente e dura da 30 minuti a diverse ore
  • Dolore sotto la spalla destra

Se si verifica uno di questi sintomi, assicurarsi di informare il medico.

Se si sviluppano sintomi più gravi - come un dolore prolungato che dura più di cinque ore, febbre, feci color argilla, nausea e vomito, o ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi - rivolgersi immediatamente a un medico.

Il trattamento per i calcoli biliari può includere la, come l'uso di onde d'urto per rompere le pietre o farmaci che dissolvono le pietre. E in alcuni casi, per rimuovere la cistifellea è un must.

Prevenire i calcoli biliari quando hai il Crohn

"Le persone con malattia di Crohn sono più inclini a calcoli biliari a causa della complicata fisiologia che comporta il malassorbimento degli acidi biliari", dice Randy Meisner, MD, un gastroenterologo con Spectrum Health Medical Group.

"Poiché i pazienti che hanno avuto una resezione chirurgica intestinale per il morbo di Crohn sono ad aumentato rischio di calcoli biliari, il trattamento della malattia per evitare un intervento chirurgico è la cosa migliore che possono fare per evitare calcoli biliari", dice il dott. Meisner.

Oltre a, prevenire i calcoli biliari quando si soffre di morbo di Crohn comporta le stesse misure di prevenzione dei calcoli biliari per tutti:

• Mantenere un peso sano.

•, almeno 30 minuti al giorno, cinque giorni alla settimana.

• Mangia sani invece di grassi saturi.

• Limitare i dolci zuccherini e altre fonti di zuccheri aggiunti nella dieta, oltre ai carboidrati raffinati.

• Limitare il consumo di caffeina e alcol.

• Essere consapevoli del fatto che alcuni farmaci possono aumentare il rischio di calcoli biliari, come alcuni farmaci che abbassano il colesterolo e medicinali ormonali sostitutivi.

Quando è necessaria la chirurgia della cistifellea

La semplice presenza di calcoli biliari non significa che sia necessario un intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, dice il dott. Luchtefeld. "I motivi per rimuovere la cistifellea comprendono ripetuti episodi di colecistite [infiammazione o infezione della cistifellea] o, come o calcoli del dotto biliare".

Anche se ci si può aspettare un intervento chirurgico alla cistifellea per alleviare il dolore dei calcoli biliari, Luchtefeld dice che può portare a un sintomo sgradevole e familiare: la diarrea.

"La colecisti normalmente immagazzina la bile prodotta dal fegato fino al momento del pasto", spiega. Mangiare cibo, specialmente cibi grassi, stimola la colecisti a rilasciare la bile nel tratto gastrointestinale attraverso il duodeno (la primissima parte dell'intestino tenue, subito dopo lo stomaco). "Una volta rimossa la cistifellea e il suo meccanismo di stoccaggio, la bile viene rilasciata continuamente nel tratto gastrointestinale", dice. "Quindi se la bile è nel tratto gastrointestinale senza cibo, può essere molto irritante per l'intestino e causare la diarrea".

Se hai bisogno di un intervento chirurgico alla cistifellea, ti consiglia di trovare un chirurgo che lavori regolarmente con persone con Crohn.

Complicazioni di Crohn: 411 su calcoli biliari
Categoria Di Problemi Medici: Suggerimenti